menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anagni, sventato dai Carabinieri del Norm un clamoroso furto di rame alla Videocon

I Carabinieri  del NORM della  Compagnia di Anagni, nell’ambito di mirati servizi preventivi di controllo del territorio finalizzati al contrasto dei reati predatori, traevano in arresto nella flagranza del reato di “tentato furto aggravato in...

I Carabinieri del NORM della Compagnia di Anagni, nell'ambito di mirati servizi preventivi di controllo del territorio finalizzati al contrasto dei reati predatori, traevano in arresto nella flagranza del reato di "tentato furto aggravato in concorso" due cittadini romeni senza fissa dimora e già censiti. I predetti venivano sorpresi all'interno dalla dismessa fabbrica "Videocon" sita il località Paduni mentre tentavano di asportare copioso materiale in rame.

La precipitosa fuga a piedi nelle campagne circostanti intrapresa una volta scoperti, si interrompeva dopo un breve inseguimento da parte dei militari operanti che riuscivano ad intercettarli ed arrestarli. Gli stessi venivano trovati in possesso di vari arnesi atti allo scasso, sottoposti a sequestro, mentre la refurtiva, interamente recuperata, veniva restituita agli aventi diritto;

A Ferentino, i militari della locale Stazione, unitamente a quelli del NORM della Compagnia di Anagni, nel corso di un servizio di controllo del territorio, traevano in arresto per "omissione di concorso a seguito di sinistro stradale" un 21enne del posto. Lo stesso, alla guida della propria autovettura priva di copertura assicurativa, dopo aver causato un sinistro stradale si dava alla fuga omettendo di prestare soccorso ad una persona rimasta ferita;

COMPAGNIA DI SORA

A Posta Fibreno, i Carabinieri della Stazione di Vicalvi, traevano in arresto una 59enne di Sora per "furto aggravato continuato di energia elettrica". La stessa veniva sorpresa mentre rubava energia elettrica necessaria alla propria attività commerciale con un allaccio abusivo alla vicina colonna Enel.

Nel corso degli accertamenti eseguiti unitamente a personale Enel, si appurava che il furto era risalente ad agosto 2013 con un danno per il gestore ammontante ad euro 6.000,00 (seimila) circa.

L'arrestata, espletate le formalità di rito, veniva tradotta presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento