Valle Del SaccoToday

Bianchi (pl) Buschini ( Pd), il 1 luglio l’incontro con il Mise per l’accordo di programma

Nell’incontro del  1° luglio al Ministero dello Sviluppo Economico, che ha accolto la richiesta del Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, verranno discussi i termini dell'accordo di programma complessivo del sistema Locale del Lavoro...

Nell’incontro del 1° luglio al Ministero dello Sviluppo Economico, che ha accolto la richiesta del Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, verranno discussi i termini dell'accordo di programma complessivo del sistema Locale del Lavoro di Frosinone-Anagni. Da questo incontro potrebbe scaturire un risultato dalla grande portata, con lo sblocco di fondi economici rilevanti provenienti dal MISE e dalla Regione Lazio. Con l’accordo le sorti economiche del frusinate potrebbero essere ribaltate, riportando le giuste condizioni per creare lavoro e sviluppo dove fino ad oggi si è parlato di crisi e di dramma.-

Ad annunciarlo è Daniela Bianchi, consigliera regionale del gruppo “Per il Lazio” e membro del “Comitato per lo Sviluppo della Provincia di Frosinone”.

-Finalmente la provincia di Frosinone torna a determinare le proprie politiche di sviluppo -continua Bianchi- Dopo un lungo ed impegnativo percorso, il MISE ha riconosciuto il dettagliato lavoro svolto e quello della provincia di Frosinone potrebbe essere il terzo accordo di programma a livello nazionale, dopo quelli che hanno riguardato il distretto del mobile delle Murge in Puglia e la crisi della Merloni nelle Marche Un ruolo fondamentale lo ha avuto la Regione Lazio, con il presidente Nicola Zingaretti, l’assessore allo Sviluppo Economico Guido Fabiani e l’assessore al Lavoro Lucia Valente che hanno subito individuato le ampie prospettive legate a questa progettualità, unica strada percorribile per dare una nuova economia al territorio. Con il tavolo del 1 luglio è la politica che torna a disegnare gli scenari e non si limita alle vecchie soluzioni transitorie, spesso non meditate e qualche volta populiste, a spese proprio dei cittadini e della speranza.-

-Dopo l’incontro conosceremo i dettagli dei provvedimenti. Sappiamo già che tra i maggiori interventi ci sarà il sostegno agli investimenti e all’accesso al credito delle aziende, la nascita di incubatori di impresa e una forte politica di promozione territoriale. -

-La piena valorizzazione di questo accordo- precisa Bianchi- potrà essere la risposta attesa da lavoratori, cassaintegrati e disoccupati della provincia che stanno subendo le pesanti conseguenze della crisi attuale. Pensiamo al caso Videocon su tutti.-

-Si è trattato di un percorso veloce, considerando gli abituali tempi burocratici e politici, iniziato nel gennaio scorso – racconta Bianchi - quando venni invitata a partecipare al tavolo del Comitato per lo Sviluppo come presidente della Fondazione Kambo. Il mio lavoro al tavolo è andato avanti anche nella mia nuova veste di consigliera regionale e dopo sei mesi di impegno con gli altri partner del Comitato, siamo stati in grado di presentare un piano valido, che potrebbe diventare modello di riferimento per altre zone di crisi.-

- Ora il tavolo del 1° luglio. Poi attendiamo che il Ministero si pronunci anche per il riconoscimento dell’area di crisi industriale complessa che potrebbe portare ulteriori vantaggi per i nuovi investitori. La Regione e il Ministero sembrano indirizzati a premiare la serietà e il metodo adottato in questi mesi per giungere alla firma dell’accordo. Stessa serietà che, purtroppo, non può essere attribuita ad alcuni attori istituzionali locali, intenti nel goffo tentativo di accaparrarsi la paternità di un risultato non ancora pienamente raggiunto, mettendone a repentaglio la buona riuscita.

Va, infine, più volte sottolineato il nuovo passo impresso dalla Giunta Zingaretti, volta a superare non solo la sindrome d'abbandono generata dall'amministrazione Polverini, ma anche la frammentazione determinata dall'erogazione dei fondi a pioggia causata dalle amministrazioni regionali precedenti, senza distinzione di colore.

LUNEDI INCONTRO PER L’ACCORDO DI PROGRAMMA AL MISE SUL SISTEMA LAVORO ANAGNI-FROSINONE. L’ON. MAURO BUSCHINI: “UN GRAZIE A NICOLA ZINGARETTI”

Così il consigliere regionale Mauro Buschini in merito all’incontro che si terrà Lunedì 1 Luglio al MISE. “La convocazione del Tavolo presso il Ministero per lo Sviluppo per discutere i termini dell’accordo di programma sul rilancio economico del Sistema Locale del Lavoro di Anagni e Frosinone è la conferma dell’attenzione con la quale la Regione Lazio guarda alla provincia di Frosinone. E di questo bisogna ringraziare Nicola Zingaretti. Il sistema economico locale ha bisogno immediato di progetti e di opportunità per fronteggiare la crisi economica ed occupazionale. Certamente sarà fondamentale l’iniziativa del Governo su temi come l’accesso al credito e il sostegno alle imprese, soprattutto quelle piccole e medie. Si tratta in sostanza di una possibilità storica che il territorio non può lasciarsi sfuggire. L’obiettivo dell’incontro è quello di arrivare, in tempi brevissimi, alla firma dell’Accordo per il rilancio economico ed occupazionale dell’area sulla base di quattro linee di intervento: accesso al credito, start up di nuove imprese, attrazione di investimenti e incentivi per l’occupazione. L’intesa guarda alla salvaguardia e al consolidamento delle imprese del territorio, all’attrazione di nuove iniziative imprenditoriali ed alla facilitazione al reimpiego dei lavoratori espulsi anche dalla filiera produttiva della ex Videocon. La Regione Lazio ha chiesto al Ministero una corsia accelerata per giungere il più rapidamente possibile alla firma dell’Accordo. L’area tra Anagni e Frosinone può rappresentare il primo passo verso un’inversione di tendenza attesa da anni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Le scarpe della Lidl vanno a ruba anche a Frosinone: sold out in pochi minuti

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Paliano, è morto l’imprenditore Umberto Schina

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

  • Coronavirus, oggi si deciderà se la Ciociaria e il resto del Lazio entreranno in zona arancione o meno

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento