menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Frosinone, arrestati tre romeni per rapina e associazione a delinquere

A Frosinone, i carabinieri della locale Stazione, davano esecuzione a tre Ordini di Carcerazione emessi dal Tribunale di Frosinone, traendo in arresto tre cittadini di nazionalità romena, un 27enne residente nel capoluogo per il reato di “rapina...

A Frosinone, i carabinieri della locale Stazione, davano esecuzione a tre Ordini di Carcerazione emessi dal Tribunale di Frosinone, traendo in arresto tre cittadini di nazionalità romena, un 27enne residente nel capoluogo per il reato di "rapina aggravata e associazione a delinquere dedita allo sfruttamento della prostituzione", condannato a scontare una pena di 4 anni e mesi 8 di reclusione, mentre gli altri due, entrambi 30enni e residenti nel capoluogo, per "associazione a delinquere dedita allo sfruttamento alla prostituzione", condannati ad una pena di anni 2 mesi 5 e giorni 2 di reclusione (per i fatti commessi in Frosinone nel luglio 2014). Dopo le formalità di rito gli arrestati venivano tradotti, il primo presso la Casa Circondariale di Frosinone, mentre agli altri due venivano posti agli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni.

ANAGNI, DENUNCIATO UN 56ENNE PER ATTI CONTRARI ALLA PUBBLICA DECENZA

in Anagni, i militari della locale Stazione, a seguito di indagini deferivano in stato di libertà un 56enne domiciliato ad Anagni per "atti contrari alla pubblica decenza". I militari operanti, al termine di accertamenti, raccoglievano univoci e coincidenti elementi di colpevolezza nei confronti del predetto che, in diverse occasioni, si denudava mostrando le parti intime in una località periferica della Città dei Papi; SORA ALLONTANATI TRE NAPOLETANI CHE SI AGGIRAVANO NEL CENTRO

In Sora, i militari del NORM della locale Compagnia, nel corso di servizi di controllo del territorio finalizzati al contrasto dei reati contro il patrimonio, intercettavano e controllavano nr. tre (3) persone della provincia di Napoli già censite, mentre si aggiravano con fare sospetto nei pressi di attività commerciali di quel Centro. Ricorrendone i presupposti di legge, le stesse venivano proposte per l'irrogazione del Foglio di Via Obbligatorio con divieto di ritorno in quel Comune per anni tre;

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento