Anagni

Frosinone, il bando Asi resta ancora soltanto un’ipotesi, ai proclami non hanno fatto seguito azioni concrete

Valente: “il territorio ha bisogno di risposte immediate, il consorzio deve fornire spiegazioni”

Valente: "il territorio ha bisogno di risposte immediate, il consorzio deve fornire spiegazioni"

Che fine ha fatto il bando Asi? Perché, nonostante i proclami, tarda ad essere pubblicato? Domande alle quali, il segretario generale dell'Ugl Frosinone Enzo Valente, chiede risposte veloci e chiare. Il tempo trascorre inesorabile e il territorio, da qualche giorno, è costretto ad affrontare una nuova emergenza sociale, quella di Vertenza Frusinate che vede centinaia di famiglie in procinto di perdere anche l'ultimo ammortizzatore. Il bando potrebbe essere un'occasione per tanti disoccupati: "E' trascorso quasi un anno - sottolinea Enzo Valente - da quando il presidente dell'Asi Francesco De Angelis ha incontrato insieme a tutto lo staff le parti sociali, le associazioni di imprenditori, i sindaci del territorio interessato e i rappresentanti di Vertenza Frusinate. In quell'occasione l'Asi si è impegnata a predisporre un bando, chiamato bando sociale, entro il mese di Settembre, ma nulla di quanto promesso è stato realizzato. Nel frattempo, il 4 Febbraio scorso, è sopraggiunto l'imprevisto dell'incendio che, a detta del presidente De Angelis, avrebbe leggermente ritardato i tempi. A distanza di due mesi da quell'evento, nonostante i solleciti delle organizzazioni sindacali, per fare il punto sullo stato dell'arte, a tutt'oggi l'Asi resta silente e non convoca le parti in causa". Una situazione che preoccupa fortemente l'Uglanche alla luce di quanto che sta accadendo sul territorio: "La Regione - evidenzia Valente - ha chiuso tutte le possibilità di un'ulteriore assistenza alle famiglie di Vertenza Frusinate che tra qualche settimana resteranno così senza reddito. Il bando sociale dell'Asi potrebbe ridare speranza ad un territorio che continua nel suo declino economico e sociale. Invito il presidente De Angelis e il suo staff a dare seguito ai propositi, per i quali, anche i sindacati hanno spinto affinché il consorzio acquisisse gratuitamente l'ex sito produttivo di Anagni. In questo territorio - chiosa Valente - ci sono sempre annunci entusiastici che non vengono concretizzati mai. Occorre cambiare rotta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frosinone, il bando Asi resta ancora soltanto un’ipotesi, ai proclami non hanno fatto seguito azioni concrete

FrosinoneToday è in caricamento