menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L’occhio di Willy veglia su Colleferro dal parcheggio multipiano grazie all’opera di Stefano Bove (Zhew)

Il nuovo murale dedicato al ragazzo di Paliano ucciso a calci e pugni si trova a pochissimi metri di distanza dal luogo dove è avvenuto l’omicidio nella tragica notte tra il 5 ed il 6 settembre scorsi

Da oggi sarà impossibile non vedere l’occhio gigante di Willy Monteiro che ti guarda dal parcheggio multipiano di Corso Garibaldi in pieno centro a Colleferro, proprio di fronte la farmacia S.Anna. Un occhio che rappresenta il nuovo murale dedicato al ragazzo di Paliano ucciso la notte del 6 settembre a calci e pugni. Il terzo della zona, oltre a quelli realizzati nel resto d’Italia, dopo quello di Paliano in Largo Aldo Moro fatto realizzare dalla rivista Vanity Fair e quello di Artena realizzato da un artista di Palestrina.

Questo di Colleferro (foto in alto) ha preso forma mercoledì pomeriggio ed è stato realizzato da Stefano Bove in arte ZHEW che ha realizzato un murales di impegno civile per onorare il sacrificio  di Willy, per non dimenticare quella tragica scomparsa!

Chi era Willy. Il racconto degli amici

“Dopo tanta nebbia ad una ad una si svelano le stelle “ le parole di Giuseppe Ungaretti che Stefano Bove ha scelto per l’opera, illuminano oltremodo la speranza da costruire, far crescere e curare nella nostra comunità! - dichiara il Sindaco in una nota - ringrazio ZHEW per questo dono apprezzatissimo alla comunità; ringrazio le persone che con lui mi hanno messo in contatto. La memoria sarà fondamentale nei prossimi anni: sia per rispetto a Willy sia per tenere alta l’attenzione sul processo non lasciando “soli” ne i famigliari ne i testimoni e gli amici. L’arte, potente più di ogni altra forza umana, alimenta positivamente la memoria collettiva”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento