Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Anagni

Regione, Abbruzzese (FI); bocciatura piano Sanità Zingaretti fatto gravissimo. Ripartire dalla concertazione

"La bocciatura del piano di rientro per la sanità presentato dal commissario ad acta e presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, rappresenta un fatto gravissimo, soprattutto, alla luce delle pesanti obiezioni sollevate dal Ministero della...

"La bocciatura del piano di rientro per la sanità presentato dal commissario ad acta e presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, rappresenta un fatto gravissimo, soprattutto, alla luce delle pesanti obiezioni sollevate dal Ministero della Salute.

Il ritardo nella presentazione, ma soprattutto la mancata coordinazione con i due sub commissari, Giorgi e Spata rappresentano la conferma di una azione politica fallimentare per quanto concerne la sanità da parte del governo regionale". Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, vice presidente della Commissione Sviluppo Economico , Lavoro e PMI.

"La sanità laziale potrà uscire da questa situazione drammatica soltanto attraverso una strategia efficiente basata sull' incisività e celerità delle soluzioni. Zingaretti, purtroppo, vive di annunci e proclamami, senza però mettere in campo programmazioni che possano migliorare o risolvere. Il fatto più grave, è la lontananza nella pianificazione sanitaria dalle vere esigenze dei territori. Ovvero, quella concertazione, che addirittura il commissario ad acta non ha avuto nemmeno con i suoi sub commissari e che deve essere il mezzo principale per trovare gli strumenti necessari in grado di dare risposte immediate alla sanità laziale. Pertanto se non c'è stata coordinazione, come obietta il Ministero nelle motivazioni per il respingimento del piano, viene da chiedere a cosa è servita l'istituzione dell'onerosissima cabina di regia per la stesura della pianificazione sanitaria.

Dunque, sarebbe opportuno già da subito, visto e considerato che il provvedimento dovrà essere rivisto e ripresentato al Governo, costituire una nuova task force che non sia, però, distaccata dalla situazione reale e che non ignori nella rimodulazione del piano di rientro: lo stato attuale in cui versano i nostri ospedali, le liste di attesa che continuano ad allungarsi, il blocco del turn over e le condizioni in cui sono ridotti i pazienti dei pronto soccorso del territorio regionale". Ha concluso Abbruzzese

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, Abbruzzese (FI); bocciatura piano Sanità Zingaretti fatto gravissimo. Ripartire dalla concertazione

FrosinoneToday è in caricamento