Anagni

Sermoneta, bella rievocazione storica con i gruppi di Paliano, Palestrina, Cave, Genazzano, Carpineto e Anagni

La rievocazione storica di Sermoneta, in costumi del cinquencento, raffigurante i soldati sermonetani di ritorno dalla vittoriosa Battaglia di Lepanto capitanati dal duca Onorato IV Caietani ( 1571-2016), ha

La rievocazione storica di Sermoneta, in costumi del cinquencento, raffigurante i soldati sermonetani di ritorno dalla vittoriosa Battaglia di Lepanto capitanati dal duca Onorato IV Caietani ( 1571-2016), ha

visto la straordinaria partecipazione di rappresentanti della neonata Federazione Regionale Manifestazioni Storiche del Lazio guidata da Giancarlo Panetti con le delegazioni di: Paliano (FR), Carpineto Romano ( Rm), Palestrina ( Rm), Anagni ( FR), Genazzano Rm), Cori ( Lt), Leonessa (RI), Cave ( RM), Priverno ( LT), e Nettuno (RM). Questa è stata indubbiamente una manifestazione storica di livello sia per la cura nei dettagli che per la bellezza della città in provincia di Latina che con questa manifestazione riesce a richiamare migliaia di persone.

Proprio mentre venivano presentati i gruppi storici, all'ingresso della bellissima cittadina montana in provincia di Latina, si svolgeva il singolare Palio con un anello largo 3 cm che doveva essere "infilzato" da un pugnale lungo 35 cm. La differenza con gli altri della zona sta nel fatto che la gara è stata affrontata da tre cavalieri per ogni rione su un percorso corto e tortuoso.

Durante il palio nel borgo antico, nel belvedere vi era l'incontro tra il duca Onorato IV Caetani, comandante generale della Guardia Pontificia e la duchessa Agnesina Colonna, la prole, i dignitari e il popolo. Il tutto mentre il narratore raccontava le gesta della Battaglia di Lepanto, raffigurata in un magnifico quadro nella sala del Capitano nel carcere di Paliano, ma anche a Palestrina come detto Don Rodolfo il presidente del Palio delle quattro ed a Palazzo Rospigliosi a Zagarolo (agli storici stabilire qual'è quello più realistico).

La giornata si è chiusa con la premiazione del vincitore del Palio all'interno della Piazza D'Armi della bellissima Rocca Caietani gestita dall'omonima fondazione, che noi abbiamo avuto modo di visitare in esclusiva per Voi, restandone colpiti non solo per come è tenuta ma per la vasta storia che racconta ben spiegata dalle guide turistiche molto preparate. Consigliamo a tutti i nostri lettori di passare una domenica a Sermoneta in un clima di familiarità tra storia e cultura.

Giancarlo Flavi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sermoneta, bella rievocazione storica con i gruppi di Paliano, Palestrina, Cave, Genazzano, Carpineto e Anagni

FrosinoneToday è in caricamento