menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Donatella Gismondi

Donatella Gismondi

Serrone, la scultrice anagnina Donatella Gismondi realizzera il logo per la 26^ edizione del Premio Rocca D’Oro

La scultrice Donatella Gismondi è stata incaricata dall’Associazione Culturale “Rocca D’Oro di realizzare il logo per la 26^ edizione del Premio Internazionale Professionalità Rocca D’Oro che si svolgerà a Serrone il 4-5 Luglio prossimo ancora una...

La scultrice Donatella Gismondi è stata incaricata dall'Associazione Culturale "Rocca D'Oro di realizzare il logo per la 26^ edizione del Premio Internazionale Professionalità Rocca D'Oro che si svolgerà a Serrone il 4-5 Luglio prossimo ancora una volta dedicato alla pace nel mondo visto l'aumentare delle guerre.

Torna così, a rinnovarsi l'appuntamento con il prestigioso premio ciociaro, che si svolge nel nord della Ciociaria al fine di valorizzare con la cultura i prodotti enogastronomici locali, la storia, l'archeologia di un paese che purtroppo è sempre più in decadenza nonostante gli sforzi che si stanno facendo.

Ad aggravare la situazione anche la crisi economica e per questo sarà un premio in versione ridotta ma non certamente meno importante delle 25 precedenti edizioni che si sono svolte a Serrone, Paliano e Piglio, dando quel segno di continuità che i tre paesi a nord della Ciociaria dovrebbero avere per cominciare a fare una politica di unione intorno al prestigioso vino Cesanese del Piglio DOCG che sempre più si sta affermando nel mondo dell'enogastronomia italiana. Infatti, sarebbe quanto mai opportuno che le tre amministrazione comunali realizzassero un progetto comune proprio per lo sviluppo di questo prodotto, anche se i consumi di vino si sono ridotti, però, tutto va a vantaggio della qualità e dell'eccellenza come appunto il nostro vino.

Un premio, dunque, che vuole unire e il prestigioso nome di Donataella Gismondi va ad unirsi agli altri grandi artisti che lo hanno realizzato in precedenza quali: Ennio Calabria, Carlo Busiri Vici, Elvino Echeoni, Maria Pia Capocci, Bellisario Mancini ( scultura in plexiglass) Valerio Mazzoli, Gianni Testa, Simona Morelli ( mosaico), Josè Ramon Tarazona Gelvez, Claudio Spada, Carlo Riccardi, Luigi Centra, Antonio Fiore e Franco Costa, Dario De Blank, Giacomo Lisia, Giancarlo Antonini, e (questi ultimi quattro purtroppo deceduti) e quest'anno per la 26a edizione che si svolgerà a Serrone (FR) sarà realizzato dalla grande artista ciociara e per la precisione anagnina.

Donatella Gismondi, è figlia di Tommaso altro grande artista che nel prossimo anno avrebbe compiuto 110 anni, definita dal critico Alfio Borghese una " Donna arguta, di grande cultura e di raffinata sensibilità. Ella predilige per le tele e le tavole i colori ad olio, però ama anche l'acquarello, per i suoi fiori su carta. Certamente il suo cuore- scrive ancora Borghese- è nato per la scultura: anche nei dipinti si avverte la necessità delle tre dimensioni, problema risolto con un sapiente gioco dei chiaroscuri e delle prospettive".

Noi che abbiamo visto la bozza di quanto sta realizzando la Gismondi per la 26 edizione del premio " Rocca D'Oro", possiamo affermare che la critica di Borgehse è stata fatta a priori. Donatella Gismondi è la terza donna che realizzerà il logo dopo quelli di Maria Pia Capocci e dello splendido mosaico di Simona Morelli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento