Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Valle Del Sacco

Farmaci dopanti dall’Europa dell’Est ad Artena e nel resto d’Italia

Nell’operazione denominata “Easy Muscles” partita da Ascoli Piceno con 55 indagati di cui due residenti ed operanti nella città lepina

Vasta operazione contro il traffico di sostanze dopanti che partita dalla Marche arriva fino alle porte di Roma e per la precisione ad Artena. Nell’operazione “easy Muscles” (Muscoli facili) sono state effettuate perquisizioni in 30 città55 indagati in tutta Italia, migliaia di confezioni di farmaci sequestrati, contenenti nandrolone, testosterone, ormone della crescita e steroidi anabolizzanti, destinati a palestre ma anche a ciclisti e altri sportivi a livello amatoriale. Duro colpo al business del doping – cosi come riportato da anconatoday.it - da parte dei carabinieri del comando provinciale di Ascoli Piceno e del Nas di Ancona che hanno portato a termine un’importante operazione, ribattezzata "Easy Muscles" (muscoli facili) finalizzata a smantellare un ingente traffico di farmaci illeciti provenienti dall’Est Europa.

L’inchiesta, coordinata dalla Procura di Ascoli, ha consentito di disarticolare una rete composta da decine di italiani, accusati a vario titolo di ricettazione o somministrazione di farmaci e altre sostanze per alterare le prestazioni agonistiche degli atleti, importazione illegale e vendita di medicinali al pubblico on line senza autorizzazione, ma anche con ricette mediche falsificate. L’indagine, iniziata nel 2018 nelle Marche, si è presto allargata a tutta Italia: tra i 55 indagati ci sono atleti di varie discipline sportive e frequentatori di palestre, abituati ad acquistare e commercializzare farmaci ad effetto dopante importati da Bulgaria, Polonia e altri Paesi dell’Est Europa e poi rivenduti in tutta Italia attraverso una fitta rete di co-indagati.

Le perquisizioni ad Artena

Di questi due sono residenti ad Artena. Dopo la perquisizione domiciliare è stata trovata una grande quantità di sostanze dopanti in casa e si ritiene possa essere uno dei capi di questa organizzazione criminale che ha ramificazioni fino in Europa dell’est.

Operazione Easy Muscles doping 2-2-2

Grazie all’analisi dei conti correnti, è stato ricostruito un giro d’affari da mezzo milione di euro con transazioni su carte di pagamento e spedizioni postali. Inoltre, è stato riscontrato riscontrare l’uso di ricette mediche falsificate, da parte di alcuni indagati, al fine di approvvigionare ulteriori prodotti provenienti dal circuito regolare nazionale.

Le perquisizioni, oltre ad Ascoli, sono state disposte nelle province di Pesaro-Urbino, Bari, Barletta-Andria-Trani, Brescia, Cagliari, Cremona,  Ferrara, Foggia, Latina, Lodi, Lucca,  Massa Carrara, Messina,  Milano, Padova,  Parma,  Perugia, Reggio Calabria, Roma, Savona, Siracusa, Taranto, Terni, Torino, Trapani, Treviso, Trieste, Varese e Viterbo. 

Foto tratte da www.anconatoday.it

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Farmaci dopanti dall’Europa dell’Est ad Artena e nel resto d’Italia

FrosinoneToday è in caricamento