Valle Del SaccoToday

Artena, l'ass. Caschera soddisfatta dei festeggiamenti per la Santa Patrona Maria Maddalena

Sono state tre serate che hanno avuto un buonissimo seguito di pubblico

Grande successo ad Artena per i festeggiamenti in onore della patrona Santa Maria Maddalena la scorsa fine della settimana. Tre serate gradevolissime e con grande seguito di pubblico. Festeggiamenti aperti in piazza Galileo Galilei sabato 20 luglio con l’introduzione del maestro Pietro Roffi, fisarmonicista valmontonese nato nel 1992, che ha cominciato a suonare all’età di sei anni e si è laureato con lode e menzione d’onore al Conservatorio Santa Cecilia di Roma. Con la fisarmonica in spalla ha girato il mondo. A seguire lo spettacolo Magicomic. Primo a salire sul palco Oscar Biglia, comico dalla grande carriera che lo ha visto in importanti trasmissioni televisive come Zelig e Seven Show.

Biglia ha proposto un monologo sulle abitudini e sui vizi della società contemporanea in chiave umoristica. A seguire è stata la volta di Sergio Viglianese, cabarettista romano, che si è esibito con due suoi celebri cavalli di battaglia, soprattutto a Zelig: "Gasparetto il meccanico" e il “Killer”. La serata, condotta dal giornalista e conduttore radiofonico Stefano Raucci, si è chiusa con lo spettacolo di magia del mago Rocco Borsalino, il quale ha stupito, catturato e coinvolto il pubblico trasformandolo da spettatore passivo a protagonista. Gli ingredienti della serata sono stati molteplici: magia, originalità, simpatia, abilità, effetti speciali, giochi di parole, mistero, risate, ilarità, sfide impossibili, interazione con gli spettatori.

Domenica sera, in piazza Ginepro Cocchi, c'è stata la III edizione del festival canoro con i bambini e ragazzi che si sono esibiti con performance che non hanno avuto nulla da invidiare ai professionisti, valutati dalla giuria tecnica presieduta da Igor Conti. Concorso che ha visto trionfare per la categoria under 18 Lorenzo Cherubini e Asia Valeri; per la categoria dell’originalità Cristiana Bizzarri; per la categoria over 18 Federica Vari; per la categoria interprete Camilla Blanco; vincitore assoluto Aurora Greggi. Serata condotta da Vittorio Aimati coadiuvato da Sabrina Bruni, Miss Mamma Italiana 2019.

Lunedì si è svolta la solenne processione per le vie della città. A seguire, in piazza Ginepro Cocchi, si sono tenuti i saluti istituzionali e l’esibizione di ginnastica ritmica della Polisportiva Gymnasium. La serata è stata chiusa dalla performance canora di Mariarosa Bruni.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Ad Artena si deve festeggiare la Santa Patrona, non smetterò mai di sottolinearlo – dichiara l’assessore con delega alla cultura Lara Caschera, organizzatrice dell’evento – Sono molto soddisfatta della riuscita della manifestazione. Sabato sera abbiamo regalato un sorriso e un momento di spensieratezza a molte persone, nonostante la contemporaneità dei festeggiamenti con il Live Artena. Domenica si è tenuta la terza edizione del concorso canoro ha visto una notevole affluenza di pubblico in piazza Ginepro Cocchi, vero e proprio salottino al centro di Artena. Sempre nella stessa piazza lunedì si sono esibiti gratuitamente le bravissime ginnaste della Polisportiva Gymnasium e la bravissima Mariarosa Bruni. L’amministrazione ha dato un segnale forte – ha aggiunto l’avvocato Caschera – Bisogna essere tradizionalisti, non bisogna abbandonare la nostra storia: da quattro anni a questa parte sto cercando di lavorare per recuperare i festeggiamenti della nostra patrona, Santa Maria Maddalena. Un segnale che spero recepiscano i nostri concittadini”.      

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Cassino, commerciante beve acido muriatico e rischia di morire

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento