rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Valle Del Sacco

Artena, troppi i positivi in città: obbligo di mascherina anche all’aperto

Il vice sindaco Talone ha emanato un’ordinanza dopo che in pochi giorni si è arrivati a quota 120 positivi nel territorio comunale

Con i numeri del contaggio da coronavirus in continuo aumento anche di 10 unità in 24 ore la situazione ad Artena si sta facendo sempre più difficile in pratica si passati dai 30 positivi del 8 novembre agli oltre 120 del 24. È di questi minuti la notizia che è stata emanata un’ordinanza che dalla giornata di domani obbliga tutti ad indossare la mascherina anche all’aria aperta.

L’ordinanza in vigore dal 25 novembre

Nel testo dell’ordinanza firmata dal vice sindaco Talone si legge che si ordina: “l'utilizzo di dispositivi DPI (mascherine) anche all'aperto a partire dalla pubblicazione della presente ordinanza e comunque fino a data del miglioramento dell'attuale situazione epidemiologica; si ordina di evitare ogni forma di assembramento sul territorio; L'adozione delle misure di prevenzione standard quali la disinfestazione delle mani. Resta l'obbligo inoltre, in caso di sintomi riconducibili ad infezione da Sars Covid-2, di isolarsi immediatamente e contattare al più presto possibile il proprio medico curante e collaborare con i Servizi di Sanità pubblica per le valutazioni del caso e per le attività di tracciamento dei contatti. Demanda, altresi,

Al Comando dei Polizia Locale, ed alle FF.00. competenti per territorio, il controllo accurato del territorio comunale con l'applicazione delle sanzioni del caso”.

“In considerazione dell’aumentare in maniera vertiginosa dei positivi nella nostra città – ci dice il vice sindaco Loris Talone – abbiano deciso di emanare questa ordinanza che obbliga tutti i cittadini di indossare la mascherina all'aperto e vieta agli assembramenti. Sicuramente si tratta di una decisione coraggiosa conseguente alla preoccupazione dell’aumento esponenziale dei casi positivi per evitare che la situazione peggiori ulteriormente e che si arrivi ad aumento delle persone ricoverate in ospedale. Inoltre, lo abbiamo fatto anche per evitare che si giunta ad una situazione che posso portare ad un nuovo blocco delle attività commerciali ed economiche del nostro territorio con conseguenze che potrebbero essere sempre più drammatiche”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Artena, troppi i positivi in città: obbligo di mascherina anche all’aperto

FrosinoneToday è in caricamento