rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Valle Del Sacco

Artena, dipendenti comunali di nuovo in strada per protestare

Contestata la lettera inviata dal commissario prefettizio

Sono tornati in strada a e tra la gente i dipendenti del comune di Artena che nonostante l’incontro in Prefettura non si sono visti riconoscere i loro diritti. Un’assemblea pubblica per sensibilizzare ulteriormente i cittadini.

I sindacati hanno già interpellato gli organi competenti per individuare eventuali responsabilità nella mancata adozione degli atti necessari a chiudere la contrattazione decentrata di questi anni. Da parte del commissario prefettizio c’è stata invece una lettera, contestata dai sindacati, in cui ha fatto appello al “doveroso e fattivo apporto” dei lavoratori per raggiungere gli obiettivi del piano di riequilibrio finanziario del comune.

La solidarietà del vice sindaco metropolitano Sanna

Sull’argomento è intervenuto anche il vice sindaco della città Metropolitana Pierluigi Sanna.

“Voglio esprimere solidarietà ai dipendenti del Comune di Artena in lotta per ottenere l’applicazione dei loro istituti contrattuali. Gli uffici di un Comune sono organi essenziali per assicurare la vita collettiva delle nostre città; per mettere a terra ciò che la politica immagina. Mettersi a disposizione per migliorare la qualità della vita della cittadinanza è una pratica che viene resa possibile grazie alle donne e agli uomini della pubblica amministrazione.

Chi era ieri in piazza Galileo Galilei protestava per tre anni di salario accessorio non pagato o elargito solo parzialmente e relazioni sindacali ferme da tre anni. A questa anomalia si aggiunge anche una situazione politica complicata in cui l’assise più importante, quella del consiglio comunale, è in sofferenza e priva di una giunta politica da ormai quasi tre anni.

Questa situazione si ripercuote sui cittadini di Artena, che senza colpa alcuna rischiano di non poter usufruire di servizi essenziali. E nonostante queste anomale ordinarietà, nel palazzo comunale, i cittadini possono trovare ascolto ed essere accolti dalle donne e dagli uomini che ieri protestavano. Anche per questo, le loro parole e le loro rivendicazioni devono essere ascoltate”.  Cosi il vice sindaco Metropolitano con delega agli enti locali, Pierluigi Sanna

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Artena, dipendenti comunali di nuovo in strada per protestare

FrosinoneToday è in caricamento