Sabato, 15 Maggio 2021
Valle Del Sacco

Artena, dopo aver alzato il gomito lancia un vaso alla cugina e la manda in ospedale

Arrestato dai carabinieri un 54enne del posto dopo l'ennesimo episodio di violenza familiare

Dopo l’ennesimo atto violento in casa i familiari hanno deciso che oramai la misura era colma ed hanno avvisato le forze dell’ordine. I Carabinieri della Compagnia di Colleferro sono intervenuti ad Artena, centro lepino a sud di Roma ed hanno arrestato un 54enne originario della zona che ora dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia.

La banale discussione degenerata con il lancio di oggetti

L’uomo, nel corso di una banale discussione con alcuni suoi familiari, dopo aver bevuto qualche bicchiere di troppo, ha lanciato un vaso colpendo la cugina, una 37enne del posto, e scagliato altri oggetti e suppellettili contro tutti i presenti. Le vittime, come detto, hanno immediatamente chiesto aiuto al N.U.E. 112 e l’intervento dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Colleferro ha consentito di porre fine alla violenta la lite e di soccorrere la donna ferita.

Il ricovero in ospedale

In ospedale, la donna è stata giudicata guaribile in 7 giorni di prognosi per escoriazioni varie. I Carabinieri hanno ricostruito l’accaduto e delineato come il 54enne, anche in passato e sempre più frequentemente, aveva posto in essere nei confronti della zia di 55 anni e della cugina, entrambe conviventi con il 54enne, atteggiamenti provocatori, insulti, minacce e aggressioni verbali. Certificata l’escalation di violenze commesse dall’uomo, i Carabinieri lo hanno arrestato e portato nel carcere di Velletri, dove rimane a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Artena, dopo aver alzato il gomito lancia un vaso alla cugina e la manda in ospedale

FrosinoneToday è in caricamento