rotate-mobile
Artena

Artena, la maggioranza vicina alla segretaria comunale Cipollini, da tre mesi sospesa

"Tale sospensione è figlia delle denunce e della false rappresentazioni e della pressioni di consiglieri di opposizione in Prefettura"

I Consiglieri di maggioranza del comune di Artena con una nota stampa manifestano vicinanza e solidarietà alla Segretaria Simona Cipollini attualmente sospesa. “Il Presidente del Consiglio Comunale dott. Alfonso De Angelis e tutti i Consiglieri di maggioranza Carlo Scaccia, Lara Caschera, Eleonora Palone, Sabrina Di Cori, Laura Pincarelli, Alfredo Bucci, alla luce della decisione del TAR Lazio del 17.3.2022 che con una sentenza storica, che farà giurisprudenza sugli enti locali, ha dato ragione all’Amministrazione Comunale sul diritto di voto in consiglio del vicesindaco quale vicario del sindaco, vogliono esprimere la propria vicinanza e solidarietà umana e professionale alla dott.ssa Cipollini Simona, Segretaria Comunale titolare, ingiustamente sospesa senza stipendio per tre mesi proprio a causa della sua convinzione che la lettura rigorosa della legge e lo studio approfondito di alcuni pareri del Consiglio di Stato consentisse al vicesindaco di votare auspicando comunque un intervento della magistratura superiore a chiarire una volta per sempre l’annosa questione”.

“Sappiamo che la Segretaria ha adito le competenti sedi giudiziarie per difendere le proprie ragioni. Ora però il suo parere, espresso liberamente e in piena scienza e coscienza, contro tutto e tutti, è stato confortato da una sentenza del TAR che ha reso giustizia a lei, quale onesta funzionaria dello Stato, ed a noi quali amministratori pubblici rispettosi della legge e del mandato elettorale ricevuto. Non possiamo comunque non ricordare, sia pure in questo momento di grande soddisfazione, tutte le offese e insulti e calunnie che i Consiglieri di opposizione hanno lanciato a noi e alla Segretaria Comunale sulla pubblica piazza e addirittura in pieno consiglio comunale solo perché avevamo una opinione diversa dalla loro”.

“Né possiamo sottacere che la sospensione della Segretaria è figlia anche delle denunce e false rappresentazioni e delle quotidiane pressioni che i Consiglieri di opposizione hanno fatto in Prefettura. Non possiamo non ricordare gli interventi violenti e gli atteggiamenti minacciosi che costoro hanno assunto durante le ultime sedute consiliari contro di noi e contro la Segretaria, in un caso arrivando addirittura a strattonarla fisicamente.

È ormai evidente che queste persone continuano a giocare allo sfascio istituzionale e al tanto peggio tanto meglio. Hanno lavorato in tutti questi anni, per vendicarsi delle scoppole elettorali che hanno preso, alla continua ricerca dello scioglimento del Consiglio comunale e al commissariamento del comune”.

“Ci hanno fatto perdere un mucchio di soldi e un sacco di tempo. Con il risultato che hanno distrutto un paese. Alla luce di quanto sopra noi chiediamo al signor Prefetto si Roma di prendere atto della sentenza del TAR Lazio e di revocare subito la sospensione cui è stata sottoposta la Segretaria Comunale dott.ssa Simona Cipollini. Sarebbe un gesto di umana riparazione e di vera giustizia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Artena, la maggioranza vicina alla segretaria comunale Cipollini, da tre mesi sospesa

FrosinoneToday è in caricamento