Giovedì, 28 Ottobre 2021
Valle Del Sacco

Carpineto, il 15 presentazione nuovo servizio di raccolta dei rifiuti “porta a porta” finanziato dalla Provincia di Roma

Raccolta differenziata porta porta? Una realtà sui Monti Lepini! Grazie al finanziamento della Provincia di Roma di € 636.854,92 il Comune di Carpineto Romano, capofila, insieme ai Comuni di Gavignano, Gorga e Segni daranno inizio nelle prossime

Raccolta differenziata porta porta? Una realtà sui Monti Lepini! Grazie al finanziamento della Provincia di Roma di ? 636.854,92 il Comune di Carpineto Romano, capofila, insieme ai Comuni di Gavignano, Gorga e Segni daranno inizio nelle prossime settimane al nuovo servizio di raccolta dei rifiuti "porta a porta". "Il nostro ente" afferma il sindaco di Carpineto Romano, Quirino Briganti "con il nuovo servizio di raccolta porta a porta integrato su tutto il territorio urbano ed extraurbano riuscirà in poco tempo ad aumentare la percentuale di differenziazione dei rifiuti ed a diminuire il rifiuto tal quale che viene versato in discarica. I materiali non riciclabili, gli scarti alimentari e organici, la carta e il cartone, gli imballaggi di plastica ed i contenitori in vetro e metallo verranno raccolti a domicilio. La realizzazione di un ciclo virtuoso dei rifiuti è un obiettivo ambizioso e importante che vogliamo e possiamo raggiungere insieme, per salvaguardare il territorio a vantaggio nostro e dei nostri figli. Occorre una rivoluzione culturale volta a responsabilizzare il cittadino alla raccolta differenziata da attuarsi quale buona regola quotidiana"

Per illustrare alla cittadinanza il nuovo sistema di raccolta "porta a porta", l'Amministrazione Comunale ha indetto per giovedì 15 maggio alle ore 17 una conferenza pubblica di presentazione del progetto che si svolgerà presso la Sala Consiliare del Comune di Carpineto Romano e alla quale parteciperanno l'Assessore regionale alle Politiche del Territorio e Rifiuti, on. Michele Civita, ed i sindaci dei Comuni di Carpineto Romano, Gorga, Gavignano e Segni.

"Le azioni di sensibilizzazione sono necessarie affinché ogni cittadino acquisisca la consapevolezza del proprio ruolo strategico nel sistema rifiuti e che, quotidianamente, agisca secondo i principi della prevenzione della produzione dei rifiuti, della loro riduzione, del loro riciclo e riuso", prosegue il sindaco Briganti "per sviluppare il sistema di raccolta differenziata, ai fini del conseguimento di elevati livelli di differenziazione, è necessario un significativo impegno di tutte le istituzioni sui temi della partecipazione consapevole e attiva delle famiglie, a partire dai più giovani, ad un modello di gestione dei rifiuti sempre più rispettoso dell'ambiente e della convivenza civile. Un primo passo in questa direzione lo ha già fatto la scuola che grazie ad un progetto curato dal prof. Stefano Gelsomini e finanziato dalla Provincia di Roma ha pubblicato "Rifiuto? No, Riciclo!" una guida alla raccolta differenziata che è stata distribuita agli allievi e verrà anche data alle altre famiglie"

Nei prossimi mesi, con la collaborazione di Lazio Ambiente, saranno avviate le attività di distribuzione dei materiali necessari per la raccolta differenziata che saranno sostenute da una adeguata campagna di informazione e sensibilizzazione. Comportamenti più virtuosi all'insegna di una corretta cultura ecologica sono indispensabili a garantire uno sviluppo sostenibile che possa assicurare una crescita durevole ed un futuro possibile alle giovani generazioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carpineto, il 15 presentazione nuovo servizio di raccolta dei rifiuti “porta a porta” finanziato dalla Provincia di Roma

FrosinoneToday è in caricamento