Valle Del Sacco

Carpineto, il sindaco Quirino Briganti non si ricandiderà alle prossime elezioni

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Con l’approssimarsi della fine del mio mandato da Sindaco è giunto il momento di verificare le condizioni se continuare nell’esperienza amministrativa o se terminare un ciclo di intensa ed appassionata attività...

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Con l'approssimarsi della fine del mio mandato da Sindaco è giunto il momento di verificare le condizioni se continuare nell'esperienza amministrativa o se terminare un ciclo di intensa ed appassionata attività politico-istituzionale.

Il percorso sin qui sviluppato ha determinato una serie importante di risultati contenuti in una complessa programmazione di interventi ed azioni a carattere socio-culturale ed infrastrutturale. Ciò che mi ha più coinvolto è stata, però, l'idea di una continua contaminazione con pezzi importanti della nostra comunità che hanno certamente contribuito alla maturazione personale e ad arricchire la mia capacità di proposta.

Il mondo delle istituzioni non può, infatti, essere disgiunto dalla società e, soprattutto, in un clima percepito di antipolitica è, ancora, più necessario ed impellente ridurre il divario e la sfiducia crescente verso la politica.

A Carpineto Romano, in questi ultimi anni, abbiamo intensamente lavorato per ricostruire un rapporto storico con la rete fitta dell'associazionismo che caratterizza, da quasi venticinque anni, il tessuto sociale della nostra comunità individuando in questo aspetto un elemento importante dello sviluppo. Così come abbiamo sempre riservato, grande, importanza alle politiche territoriali di sistema convinti che solo processi realmente integrati possano far crescere l'intera area dei Monti Lepini.

Siamo partiti dal rafforzamento del livello di coesione sociale perché siamo fermamente convinti che ogni azione di sviluppo in un territorio non può prescindere dalla capacità di promuovere una cultura dell'aggregazione, dell'inclusione e della solidarietà. Ciò è stato possibile grazie ad un clima politico sostanzialmente unitario e favorevole ed al contributo di numerosi collaboratori, consiglieri ed assessori che hanno partecipato alla costruzione ed alla realizzazione di un programma di governo locale davvero entusiasmante.

Per calare sulle diverse tematiche concrete nell'ambito delle quali si è contraddistinto il mio particolare impegno istituzionale vorrei citare alcune aree di lavoro che andrò in seguito a circostanziare nel Rapporto di fine mandato: l'integrazione socio-sanitaria, il rapporto tra cultura e turismo, lo sviluppo sostenibile e le infrastrutture.

L'esperienza di questi anni - includo anche il periodo in cui ho svolto il mandato da Sindaco tra il 1995 ed il 2004 e, precedentemente, l'attività istituzionale come Assessore alle Politiche Culturali (1990/1995) - rappresenta un ciclo amministrativo che ritengo sia giunto alla sua fase finale. I motivi di questa scelta sono molteplici tra i quali il sempre maggiore impegno temporale, protratto per troppi anni, da condividere tra istituzioni, famiglia, lavoro ed impegni personali. Pur se la passione per la politica ed il consenso, che sento ancora ampio e diffuso, mi trascinerebbero e tenderebbero a coinvolgermi, nel continuare nell'esperienza istituzionale, al fine di concludere gli interventi ed i progetti avviati credo, però, sia arrivato il momento di creare le condizioni di un avvicendamento alla guida della città.

Dopo un periodo ponderato di riflessione, sciolgo le riserve, dunque, ed ufficializzo la mia volontà a non ricandidarmi alle prossime elezioni amministrative.

Rimane l'orgoglio di aver rappresentato, con onestà, dirittura morale e, spero, con lungimiranza, la nostra antica comunità, compresi i carpinetani nel mondo, in un periodo storico in cui è stato oggettivamente molto difficile amministrare gli enti locali a causa della violenta crisi economica che ha investito l'Europa e la nostra nazione. Ciò ha provocato nuovi disagi e nuove povertà che abbiamo dovuto fronteggiare con meno mezzi a disposizione del passato. Le stesse istituzioni sovracomunali non hanno certo accompagnato questo momento delicato sostenendo i Comuni, anzi hanno praticato politiche di tagli lineari che hanno lacerato, invece di incoraggiare, i processi di coesione sociale e di incentivo allo sviluppo socio-economico.

Sembra che questo scorcio di inizio 2014 ci stia facendo scorgere una, se pur timida, inversione di tendenza nei dati della crescita economica dell'Italia. Auspichiamo che si giunga presto a ridefinire una prospettiva ed un progetto di futuro possibile soprattutto per le giovani generazioni.

Noi a Carpineto Romano in questi anni, nonostante la congiuntura ed il contesto sociale nazionale non favorevole, abbiamo fatto la nostra parte nel mantenere gli standard nei servizi sociali, culturali e formativi implementandone alcuni di essi e creandone anche di nuovi (es. Asilo nido, Musei etc.).

Noi a Carpineto Romano, anche, sugli investimenti infrastrutturali abbiamo mantenuto un livello, quantitativo e qualitativo, nella realizzazione di opere pubbliche volto a migliorare la qualità della vita della nostra comunità.

Noi a Carpineto Romano, abbiamo sostanzialmente lavorato per restituire una vocazione turistica ed ambientale alla nostra terra recuperando i tipici caratteri identitari che caratterizzano, nelle tradizioni, nei sentimenti, nella storia e nella cultura, il nostro essere comunità. Questo sguardo, non retorico, al passato, a mio avviso, ci da più forza per affrontare e programmare le sfide del futuro.

In conclusione, credo di avere sempre cercato, in funzione del mio ruolo istituzionale, di rappresentare tutti i cittadini, senza distinzioni, mettendo a disposizione le mie migliori energie e la mia esperienza amministrativa.

Ho dedicato un pezzo importante della mia vita al servizio delle istituzioni e della nostra comunità. Spero, con i complessi ed articolati interventi messi in campo in questi anni, di essere stato utile allo sviluppo di Carpineto Romano.

Grazie a tutti.

Quirino Briganti

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carpineto, il sindaco Quirino Briganti non si ricandiderà alle prossime elezioni

FrosinoneToday è in caricamento