Valle Del SaccoToday

Carpineto R.no, con la cena dal Cardinale al via la XXXIV^ edizione del Pallio della Carriera

Fuochi d’artificio, teatro dialettale e costumi d’epoca alla  Cena del Cardinale (Chiostro San Pietro), che di fatto ha aperto il XXXIV^ Pallio della Carriera dell’era moderna.

A Cena dal Cardinale

Fuochi d’artificio, teatro dialettale e costumi d’epoca alla Cena del Cardinale (Chiostro San Pietro), che di fatto ha aperto il XXXIV^ Pallio della Carriera dell’era moderna.

E’ stata questa l’occasione per presentare al pubblico Giancarlo Panetti eletto da 12 associazioni comunali al vertice Regionale delle Associazioni Rievocazioni Storiche dei Comuni affiliata alla Federazione Italiana, già presidente del Gruppo Ippico Capreo, che si sta impegnato affinché La Regione Lazio, proponga una legge regionale che finanzi direttamente ai comuni le rievocazioni storiche indette in tutto il Lazio.

E’ stato Italo Campagna a presentare, all’interno della bellissima chiesa di San Pietro gremita di invitati, amministratori comunale, provinciali e regionali, la storia e soprattutto gli affreschi ed i quadri che ornano la cappella, invitando quanti possono intervenire a fare in modo che la chiesa venga restaurata e resa più accessibile ai visitatori che raggiungono la bella città Lepina. Si sta sempre lottando per riportare il San Francesco del Caravaggio in città, visto che era stato scoperto dal critico Marini che ha ufficializzato l’autenticità. Il quadro sarebbe arrivato a Carpineto, secondo lo storico Campagna, portato proprio dal Cardinale Aldobrandino durante le sue visite nella terra dello “bello stato Carpinetano”.

E’ stata dunque una rievocazione gastronomica in costume di un sontuoso banchetto del XVII secolo, che come tradizione apre la stagione dell'Estate Carpinetana. "È uno serata dedicata al recupero della memoria e della tradizione del nastro territorio, la Cena del Cardinale si basa su di una ricostruzione Storica fedele ed accurata di un convivio seicentesco - ha affermato il sindaco Matteo Battisti - un'esperienza che è entrata nel dna della nostra comunità, si è subito percepita la forza dirompente in termini culturali e che si può svolgere grazie alla forza e alla volontà dl una intera comunità nella riscoperta delle sue radici". Figura centrale della rievocazione é il Cardinale Pietro Aldobrandini (1571-1621), nipote di Papa Clemente VIII (al secolo Ippolito Aldobrandini 1592-1605) e fratello di Donna Olimpia (1567-1637), Signora di Carpineto, che amava chiamare il "suo bello Stato". Il Seicento è l'epoca d'oro di Carpineto, che grazie agli interventi adottati per migliorare le condizioni di vita del paese, interventi caldeggiati proprio dal cardinal Aldobrandini, vide modificare il suo tessuto urbano, la cui opera principale fù l'ideazione e la costruzione della Chiesa di San Pietro e dell'annesso convento, affidato ai francescani, che divenne un impanante luogo di studi filosofici e teologici e dove soggiornò S. Carlo da Sezze. Per questo complesso monastico, il Cardinale commissionò i due quadri esposti nella chiesa di S. Pietro di scuola caravaggesca: "Le Stimmate di S. Francesco " di Simon Vouet e "L'Immacolata Concezione" di Fra' Diego da Tavello, ma soprattutto il "San Francesco in meditazione" di Caravaggio (opera della quale si auspica presto la restituzione da parte delle Belle Arti). Il cardinale Pietro Aldobrandini si fece allestire qui un appartamento ove alloggiava nelle sue visite a Carpineto e nel chiostro del convento, impreziosito da 28 lunette affrescate da Francesco Serbucci di Tivoli nel XVII secolo con la "storia di San Francesco", era solito ricevere gli invitati.

Il Sindaco Matteo Battisti ha accompagnato nel convivio i numerosi presenti anche rappresentanti di UNICREDIT (sponsor principale). Poi che dire del numero e della qualità delle portate frutto di attente ricerche storiche ed il menù della serata é ricavato dai 37 conviti descritti ne "Lo scalco prattico" di Vittorio Lancellotti da Camerino, pubblicato a Roma nel 1627 "appresso Francesco Corbelletti": Vittorio Lancellotti era uno dei più rinomati chef dell'epoca e viene ricordato come cuoco o "scalco del cardinele Piero Aldobrardino di gloriosa memoria”: ideatore e artefice di solenni imbandigioni, “lo scalco" oltre che cuoco era anche il "regista" dei banchetti perché a lui competeva pure la scenografia del convito, con le varie invenzioni suggestioni destinate a catturare l'attenzione dei commensali. Il menù approntato ogni anno a rotazione dallo staff delle hostarie rionali, quest’ anno é stato affidato ai cuochi del Rione Jo Moro, che proprio quest’anno ricorda a 10 anni dalla scomparsa, un figlio Illustre Giacomo Benedetti, già presidente dell’Ente Pallio della Carriera e altro valente storico locale. Il convito, allietato da musiche originali del '600, é stato preceduto dalla sfilata del treno storico del Pallio, con Cardinale Aldobrandini e i suoi dignitari, Donna Olimpia il suo consorte Gian Francesco Aldobrandini, il Governatore e consorte ed altri scelti personaggi della vita del paese e dalla esibizione degli "Sbandieratori e Musici dei 7 Rioni Storici" e dalle bellissime scene teatrali dialettali su teso realizzato da Tiziana Mastromatteo ed egregiamente direto da Luciano Fontana con Mario Girardi ed altre figure del posto che stanno facendo teatro proprio con il fontana. E proprio il Treno storico nella sua versione più imponente, con i suoi 400 e più figuranti, sfilerà nuovamente domenica 21 agosto per le vie del paese. Mentre le hostarie Aldobrandine , apriranno dal 18 Agosto al 4 Settembre ( 27 Agosto chiuse in occasione della Festa del patrono).

Pallio della Carriera Anno 2016

Programma

Luglio

03 Luglio- Gara di qualificazione dei cavalieri (campo sportivo)

21 Luglio - A Cena dal Cardinale (chiostro di San Pietro)

30 Luglio – Imbussolamento (chiesa di San Giacomo)

Agosto

05-06-07 Agosto - Festa della Montagna

12 Agosto - Feste Propiziatorie Dammonte: rione jo Casteglio, jo Laco e San Pietro

13 Agosto - Feste Propiziatorie Dabballe: rione jo Curso, San Gnaco, Sant’Agostino e jo Moro

21 Agosto - Corteo storico per le vie del paese

27 Agosto - Offerta dei Ceri al Santo Patrono Agostino (chiesa Collegiata)

28 Agosto – Sant’Agostino - Festa patronale

04 Settembre - Disfida equestre del “Pallio della Carriera” presso il campo sportivo L. Galeotti

Apertura hostarie Rionali

Dal 18 agosto al 04 settembre (27 agosto chiuse)

(si consiglia sempre la prenotazione)

Numeri hostarie:

Sant’Agostino: 3384768639

San Pietro: 3392751576

Jo Moro: 3487733231

San Gnaco: 3482843322

Jo Curso: 3343011094

Jo Casteglio: 3809099182

Jo Laco: 3774744616

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giancarlo Flavi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Coronavirus, muore Pino Scaccia. L'addio di Vacana: ‘In Ciociaria lo avevamo premiato un mese fa’

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento