Valle Del SaccoToday

Carpineto Romano, 28 agosto - 460° “Fiera di merci” e concerto di Sergio Caputo e David Colaiacomo

La Fiera di Carpineto deve essere libera e franca per la durata di otto giorni. Parimenti vogliamo che la Fiera solita a tenersi in Carpineto per la festa di S.Agostino sia lbera e franca per la durata di otto giorni e precisamente quattro giorni...

Carpineto Sergio Caputo e David Colaiacomo

La Fiera di Carpineto deve essere libera e franca per la durata di otto giorni. Parimenti vogliamo che la Fiera solita a tenersi in Carpineto per la festa di S.Agostino sia lbera e franca per la durata di otto giorni e precisamente quattro giorni prima e quattro giorni dopo detta festa, in modo che quelli che comprano e che vendono animali o qualunque altra cosa,

non siano tenuti a pagare alcuna tassa o altra imposta secondo la consuetudine delle fiere”. Così stabilisce lo Statuto di Carpineto Romano “disposto concesso e pubblicato” nel 1556 “sotto il felice governo” del Signore Giovanni Carafa e fu papa Paolo IV con un indulto confermato poi da papa Gregorio XIII a liberarla dal dazio, come ricorda Gaetano Moroni Romano nel suo Dizionario di erudizione storico-ecclesiastica edito nel 1858.

“Da allora, di questa che è una delle più antiche “Fiere di merci” d’Italia” dice il Sindaco di Carpineto Romano, Matteo Battisti “tranne il fatto che il bestiame non può più essere venduto al mercato, poco è cambiato del clima da grande fiera che si svolge nel giorno dedicato a Sant’Agostino, Santo patrono del paese, con i suoi svariati generi di merci varie ed i banchi dei prodotti tipici locali dal pregiato tartufo di Carpineto ai formaggi alla birra artigianale e l’esposizione di artigianato artistico LepinArt”.

Ma la Fiera com’era? Così la descriveva Boyer d’Agen, uno dei biografi di papa Leone XIII: “Il giorno dopo il 28, c’è l'arrivo degli stranieri per la fiera annuale, di origine così antica come il villaggio stesso. Questo giorno eccezionale di sante preghiere e buoni affari si passa andando in chiesa e al mercato. Si cantano inni e canzoni. Nel frattempo si mangia e si beve meglio. Può essere che i mercanti di candele e rosari siano felici. Ma lo saranno mai quanto i “bottegari” e i locandieri che servono, senza contare, i mercanti di pecore e altri animali da pascolo?”.

Qui dove ormai da oltre cinque secoli ininterrottamente sul finire dell’estate, contadini e commercianti si incontravano in piazza a Carpineto Romano per vendere ed acquistare bestiame e merci, giungendo da ogni dove con le loro mercanzie, le notizie ed i pettegolezzi, oggi la tradizione si rinnova e per le vie del paese i banchi di merci si prenderanno i loro spazi tradizionali.

L’appuntamento è per venerdì 28 agosto nella piazza del Mercato (l.go Lavatoio) e lungo via Giacomo Matteotti.

In serata, ore 21.30 in piazza Regina Margherita, concerto di Sergio Caputo e David Colaiacomo ed alle ore 23.00 quello spettacolo pirotecnico, che tanto avvinceva il giovane Papa Leone XIII. Si ricorda, inoltre, che sono sempre aperte le hostarie aldobrandini che offrono il prelibato tartufo di Carpineto e il Capretto locale.

Per maggiori informazioni: 0697180028; www.carpinetoromano.it

CARPINETO R.NO - SPORT CALCIO AMICHEVOLE SEMPREVISA VS ARTENA

Ridando vita alla tradizione, in occasione del Santo Patrono di Carpineto Romano: presentazione della squadra e dello staff della scuola calcio ed amichevole di calcio Semprevisa Carpineto Romano vs Artena.

Venerdi 28 agosto, ore 16,00 Campo sportivo L. Galeotti Carpineto Romano

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Frosinone "quando nevicherà?" Cosa dicono le previsioni meteo

  • Giovane infermiera muore nel sonno, familiari e colleghi sotto choc

  • Coronavirus, la Ciociaria ed il Lazio in zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Tanta acqua e poco carburante nelle cisterne: denunciato titolare di un distributore (video)

  • Coronavirus in Ciociaria: il bollettino di giovedì 14 gennaio. Lazio ormai avviato alla zona arancione

  • Frosinone ancora una volta sotto i riflettori nazionali a livello enogastronomico: la Rai spiega il "metodo Dolcemascolo"

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento