Lunedì, 14 Giugno 2021
Valle Del Sacco

Carpineto Romano, Boccardelli su Flicca per San Gnaco conquista il XXIII Pallio (la nostra gallery)

Il Rione San Gnaco, con Robertino Boccardelli, su Flicca conquista il Pallio della Carriera 2015. E’ stata una gara entusiasmante che ha permesso al vincitore di dare l’ultima stoccata vincente per infilare l’anello, visti anche i pochi errori di...

Carpineto Corteo Storico 1

Il Rione San Gnaco, con Robertino Boccardelli, su Flicca conquista il Pallio della Carriera 2015. E' stata una gara entusiasmante che ha permesso al vincitore di dare l'ultima stoccata vincente per infilare l'anello, visti anche i pochi errori di tutti i partecipanti.

Il fantino Robertino, che indossava i colori del rione di San Gnaco ha dimostrato grande freddezza infilando, con estrema precisione, l'anello durante il primo assalto e ripetendosi nel secondo durante lo spareggio; sfidando a viso aperto il rione Jo Curso e Jo Casteglio. I cinque anelli presi da Robertino hanno consentito al rione San Gnaco di conquistare, dopo dodici anni, e il suo terzo Pallio, quest'anno dipinto dal maestro Giancarlo Montuschi. Una vittoria meritata che il rione ha festeggiato per tutta la notte, tra i volti felici e commossi dei propri contradaioli, capitanati dal caporione Agostino Ergasti.

La manifestazione del Pallio é stata preceduta dal treno del Corteo Storico dei Costumi rinascimentali, scortato da due bellissimi esemplari di cavalli Capricorn e Colby, cavalcati da due poliziotti, una donna e un uomo, del Centro Coordinamento della Polizia a Cavallo di Ladispoli e il corteo ha fatto l'ingresso al campo de li giochi preceduti dai rappresentanti del Palio del Velluto di Leonessa ( Rieti) venuti a contra cambiare la visita fatta in giugno scorso dai carpinetani.

Prima del Pallio c'è stata l'esibizione degli utteri ciociari, sempre graziosi e, degli Sbandieratori di Carpineto Romano, che hanno offerto uno spettacolo davvero strappa applausi con le loro musiche e soprattutto con le loro bandiere.

All'interno del treno storico, si sono rivisti anche i bellissimi e sfarzosi costumi di Donna Olimpia Aldobrandini realizzati nel 1966 dal rione Jo Lago, del 2000 realizzato dal rione Jo Curso, del 2001 realizzato dal rione Jo Casteglio, del 2002 realizzato dal rione San Gnaco, del 2003 realizzato da Sant'Agostino e infine quello del 2011 realizzato dal Rione San Pietro.

La disfida equestre, arrivata alla sua XXIII edizione, ha visto impegnati sette cavalieri: Il Rione Jo Moro ( vincitore di quello dello scorso anno) colori rosso blu bordato d'argento con Palladini Sandro detto Tempesta su Cingolato; San Gano colori oro e nero bordato di azzurro con Robertino Boccardelli detto Sportello su Flicca risultato alla fine il vincitore del 2015: San Pietro colori Bianco Rosso bordato Tabacco con Giulio Pompa detto Pompitto su ms.Coll in Holiday; Sant'Agostino colori rosso e nero Bordato d'argento con Gabriele Dominizzi detto Mano Fredda su Quimerico; Jo Curso colori Oro bordato di azzurro su Massimo Toselli detto Capitano su Pippo; Jo Lago colori Oro Rosso bordato di azzurro con Roberto Marchioni detto Ringhio su Mayo; Jo Casteglio colori verde rosa bordato di azzurro con Marco Toselli detto Lancillotto su Margherita.

Il Pallio della Carriera - che in pochi anni è riuscito ad attestarsi come una delle manifestazioni simbolo del Lazio - è la ricostruzione di alcuni eventi della vita seicentesca di Carpineto. La rievocazione si riferisce, principalmente, ai fatti dell'anno 1621 quando il Cardinale Pietro Aldobrandini, nipote di Clemente VII, lasciò in eredità alla sorella donna Olimpia Aldobrandini il ducato di Carpineto. Il Pallio era, ed è, strettamente legato alla festa patronale di Sant'Agostino, celebrazione liturgica in calendario il 28 agosto. In tale occasione si svolgeva lungo il corso principale del paese la Carriera, una corsa sfrenata a cavallo, che piaceva molto al futuro papa Leone XIII e a suo fratello il cardinale Giuseppe Pecci.

La manifestazione, che anche in questa edizione ha riscosso un notevole successo in termini di presenze, è stata organizzata dall'Ente Pallio della Carriera e dall'Amministrazione Comunale di Carpineto Romano, dall'assessore alla cultura Noemi Campagna che, supportati dal lavoro di centinaia di volontari sono riusciti a far rivivere i fasti del "bello stato" di Donna Olimpia Aldobrandini. La Carriera è stata gestita e curata dal Gruppo Ippico Capreo. Tra i presenti abbiamo notato l'On. Renzo Carella ( PD) l'on. Eugenio Patanè (PD)- Consigliere Regionale del lazio, il Sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna, Quirino Briganti Presidente Compagnia dei Lepini, Italo Campagna lo storico del Pallio, L'assessore alla Cultura del Comune di Leonessa tutti ricevuti dal Sindaco Matteo Battisti e dalla sua giunta che ha tenuto a precisare: "Il Comune desidera ringraziare l'Ente Pallio della Carriera per tutta l'organizzazione" ha detto il Sindaco Matteo Battisti "un grazie particolare a tutte le Forze dell'ordine che ci hanno aiutato ed al pubblico particolarmente numeroso ed attento che ha seguito la Carriera"

"Sono molto soddisfatto dell'esito e dei riscontri avuti quest'anno dalla XXIII edizione del Pallio" ha detto Giancarlo Panetti, presidente dell'EPC "un grande incoraggiamento a proseguire sulla strada intrapresa. Un ringraziamento particolare lo voglio porgere alla delegazione del Palio del Velluto di Leonessa, che con propri abiti ha impreziosito il corteo del Pallio della Carriera".

Giancarlo Flavi (Vietata la riproduzione delle foto, anche parziale, senza previa autorizzazione)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carpineto Romano, Boccardelli su Flicca per San Gnaco conquista il XXIII Pallio (la nostra gallery)

FrosinoneToday è in caricamento