menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carpineto Romano, l’Hostaria del rione San Pietro lancia la Polenta al Tartufo

Certamente il fatto che tutti i comuni della zona si siano messi ad aprire cantine per offrire, o meglio solamente per incassare fondi, nel periodo estivo non agevola il fatto che le Hostarie Aldobrandine di Carpineto Romano che

Certamente il fatto che tutti i comuni della zona si siano messi ad aprire cantine per offrire, o meglio solamente per incassare fondi, nel periodo estivo non agevola il fatto che le Hostarie Aldobrandine di Carpineto Romano che

hanno una loro fisionomia e soprattutto una storia in questo particolare momento ne risentano della mancanza di utenti, anche perché consigliamo di andare nella cittadina lepina, sempre fresca e piena di iniziative di richiamo turistico.

Orbene, oltre al nome delle hostarie è bene che Carpineto punti molto di più sulla cucina locale e soprattutto sugli ottimi prodotti locali a cominciare con il tartufo scorzone nero, che la scienza ha classificato come unico che è un tubero veramente speciale. Venerdì sera nella Cantina San Pietro, una vera cantina, tenuta con cura, con quelle splendide vecchine che preparano i piatti hanno dato vita ad una sperimentazione culinaria la cui riuscita è stata ottima, non solo per la vista ma anche per il palato.

La fragranza della polenta appena cotta, come potete vedere nelle foto, è stata evidenziata con l'olio d'oliva e soprattutto con il tartufo nero, che ha esaltato un piatto la cui fragranza e delicatezza non ha ingannato il palato. Affiancato ad un buon vino locale il risultato è ottimo.

Quindi un piatto innovativo che la cittadina potrebbe annoverare nel proprio palmares culinario anzi che deve essere rafforzato magari con qualche altro elemento per rendere la pietanza ancora più gustosa.

Coraggio, carpinetani provateci ancora perché avete le meglio cantine del comprensorio e anche se vi imitano, state tranquilli che nessuno vi può superare, perché oltre al Polenta al tartufo avete anche il capretto di montagna, oppure il bufalotto di campagna della provincia di Latina. Ecco, oltre a lanciare le hostarie aldobrandine, lanciate soprattutto anche i vostri piatti, che vi daranno un ottimo ritorno e magari allargate l'idea anche ai Vostri ristoranti, per farli diventare un piatto originale da servire sempre e per ogni stagione.

Potrebbe nascere un nuovo business considerato che oggi si fa turismo soprattutto con la cucina e Voi la potete legare alle vostre bellissime opere d'arte che offre la città e soprattutto al Vostro territorio, ricco di sana gente, di agricoltura che deve essere da ripresa per tutto il comprensorio.

Sindaco Battisti sii tu il motore del rilancio gastronomico della città, magari facendo organizzare una manifestazione ad hoc ed invitando grandi chef che possano elaborare nuovi piatti con i vostri prodotti. Carpineto ha bisogno anche di questo. Voi siete un'amministratore giovane e potete farlo. La forza è vostra e lavorateci sopra. Noi siamo a disposizione .

A festeggiare la polenta al Tartufo anche la luna piena, come a dare maggiore valore a questa iniziativa culinaria che ha fatto discutere tutta la cantina.

Intanto ricordiamo che le Hostarie Aldobrandine sono aperte tutto il giorno il 30 Agosto, sia a pranzo che a Cena e nel pomeriggio nel campo de li giochi la sfida tra Rioni con la gara all'anulo con i cinque assalti a Rione, per aggiudicarsi il prestigioso arazzo del grande maestro Giancarlo Montuschi

Giancarlo Flavi

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento