rotate-mobile
Valle Del Sacco

Bretella Cisterna-Valmontone: sindaci uniti per rilanciare il progetto

Un vertice dei primi cittadini per far sentire la loro voce alle istituzioni sovra comunali

Fanno fronte comune i sindaci convocati da Mauro Carturan per rilanciare il progetto per la realizzazione dell'infrastruttura che è necessaria per lo sviluppo delle zone a sud di Roma e dei Castelli Romani. Al vertice, che si è svolto a Palazzo Caetani, erano presenti il primo cittadino di Latina Damiano Coletta, quelli di Valmontone, Artena, Lariano, Velletri e l'assessore di Aprilia Codisoti.

Dall'incontro è , come riportato da latinatoday.it, un documento unitario che verrà presentato in Regione, nel quale si ribadisce la necessità di decongestionare il traffico nello snodo di Valmontone e collegare le aree produttive di Latina, Aprilia e Cisterna all’Autostrada del Sole, chiedendo un incontro urgente con il presidente Nicola Zingaretti per definire tempi certi.

“Ho voluto incontrare i sindaci interessati dal progetto – ha spiegato il sindaco Carturan – perché so che la Bretella è un’opera vitale non solo per Cisterna. Ho ricevuto risposte forse addirittura più determinate di quanto mi aspettassi, segno evidente che i comuni non possono e non vogliono più aspettare. Da una parte ci sono Valmontone, Artena e Lariano che, a causa del congestionamento dell’uscita autostradale, sono paralizzati dallo spropositato transito di mezzi pesanti sulle loro aree urbane; dall’altra ci sono i comuni industriali pontini come il nostro, che vedono la loro economia tagliata fuori a causa della mancanza di collegamenti adeguati. Nei giorni scorsi ho parlato con molti imprenditori di Cisterna che continuano a chiederci questa infrastruttura per il futuro ma anche per il presente della nostra economia. Uniti – conclude Carturan – abbiamo la forza politica per uscire da questo immobilismo che dura da troppo tempo”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bretella Cisterna-Valmontone: sindaci uniti per rilanciare il progetto

FrosinoneToday è in caricamento