Valle Del Sacco

Colleferro, lo sfogo di un ex dipendente Amazon: “troppe le bugie dette. Nessun canale preferenziale per la riassunzione”

Continua a tenere banco nella zona tra il nord della provincia di Frosinone ed il sud di quella di Roma il tema dei mancati rinnovi contrattuali nel mega stabilimento dell'azienda americana leader nell'e-commerce

I nostri articoli di qualche giorno fa hanno posto l’attenzione sui centinaia di contratti nel mega magazzino di Amazon a Colleferro che una volta terminati non sono stati prolungati o non si sono trasformati in nuove assunzioni. Dopo le prime polemiche abbiamo chiesto spiegazioni all’azienda che ci ha descritto i numeri ed i livelli occupazionali presenti ma anche quelli futuri. Adesso il problema che sta emergendo è che da questa situazione, ovvero dei contratti di pochi mesi che poi non vengono rinnovati, è che sarebbero le agenzie interinali a gestire il tutto senza che Amazon ne sappia niente almeno in prima battuta.

I primi dubbi e perplessità

Uno dei tanti ragazzi ai quali il contratto non è stato rinnovato, che per ovvi motivi preferisce rimanere nell’anonimato, ci ha scritto una mail in cui ci ha descritto questa situazione nel dettaglio e soprattutto si chiede come mai non ci sia un “canale preferenziale” per coloro che già hanno lavorato nello stabilimento colleferrino cosi come annunciato dai vertici aziendali.

La storia di un lavoratore con il contratto scaduto e non rinnovato

“Io stesso sono stato assunto dal 19 ottobre 2020 fino a termine contratto in data 24 gennaio 2021. Io, assieme ad altre 600 persone abbiamo fatto un iter online con l'agenzia preposta all' assunzione"Adecco" di Colleferro della durata di circa 5 giorni full immersion ove ci illustravano tutto il lavoro interno ad Amazon, comprese le mansioni da ricoprire (che poi nella maggior parte sono risultate completamente diverse) e i vari corsi (sulla sicurezza, HACCP) cui dovevano rilasciarci entro 60 gg  attestato di avvenuta frequentazione e superamento (quale il sottoscritto ancora non possiede). Detto ciò, finiti i 5 giorni, si è proceduto a visita medica e infine, con l'assunzione c/o Amazon di Colleferro.

Le promesse fatte e non mantenute

Non mi dilungo ai lavori interni al sito, ma vorrei soffermarmi sulle promesse fatteci riguardo la situazione dei contratti. A me hanno fatto un contratto iniziale di 3 mesi con una sorta di promessa di grande possibilità e rinnovo fino a tempo indeterminato. Mi riferisco all'agenzia di Adecco. Ci ha detto che molto probabilmente saremmo rimasti lì, poichè dopo tutti i corsi, e quindi le spese per la formazione ect...ect... non sarebbe convenuto ad Amazon di riformare altre persone, per cui se ci fossimo comportati bene ed avremmo fatto il nostro dovere accettando anche tutte le estensioni, avremmo dunque ottenuto il contratto a tempo indeterminato. Confermo che nei mesi da ottobre fino a inizi dicembre, eravamo arrivati a oltre 1300/1400 lavoratori, il parcheggio del sito era completamente pieno, tanto è vero che per trovarne uno ci voleva un quarto d'ora ! Poi da metà dicembre, mano a mano che i contratti giungevano a termine, diminuivano sempre di più, tanto è vero che spesso ci domandavamo come facesse a reggersi uno stabilimento simile, con troppo poche persone.

I numeri "dati" dall'azienda

Basta vedere l'immenso parcheggio semivuoto, rispetto al mastodontico stabilimento. Il bello che ogni giorni ci dicevano che ieri si era fatto 30000 pacchi, oggi si deva arrivare a 50000..... non credo che ci sia tutta questa mole di lavoro, e si vede anche dai gates dove vengono a scaricare/ caricare i camion;praticamente quasi assenti. Perchè , invece di proseguire con i primi entrati, invece continuano a prendere gente nuova, da formare e lasciare a casa i vecchi ? Perché alla stampa dicono che hanno fatto assunzioni a tempo indeterminato,  quando invece di assunzioni con il blu badge ci sono solo i leader ed instructor, che la maggior parte vengono dallo stabilimento di Passo Corese ? Perchè non riprendono i primi che sono entrati (cui il sottoscritto)?

Quale convenienza a fare contratti da 1 a 3 mesi

Quale sarebbe la loro convenienza a fare sempre contratti a 1/3 mesi ? Adecco dice che il tutto dipende da Amazon, se rinnovare i contratti o meno.... ma sarà vero? Se è Adecco che decide sulle assunzioni, pagamenti... perchè dovrebbe essere Amazon a decidere se mandare a casa quella determinata persona o farla rimanere? Anche perché Amazon a noi dipendenti non ci conosce proprio. Solo i leader ci conoscono a malapena! Adesso io non so se ho mandato questa email alle competenze giuste, non so se ho fatto cosa giusta, oppure se questa verrà facilmente cestinata. Ma di certo vorrei delle spiegazioni, piu che altro giustificazioni”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colleferro, lo sfogo di un ex dipendente Amazon: “troppe le bugie dette. Nessun canale preferenziale per la riassunzione”

FrosinoneToday è in caricamento