Valle Del Sacco

Colleferro, il Lgt Ettore Giolitti va in pensione. Carabiniere 'segugio' ha incastrato gli assassini di Willy

Dopo oltre 40 anni di servizio e molti nelle zone a sud di Roma da oggi ha raggiunto la pensione, attivo negli ultimi anni in operazioni di polizia giudiziaria molto importanti

Ieri è stata la sua ultima giornata di lavoro e da oggi 1 luglio 2024 potrà godersi la meritata pensione al raggiungimento dei 60 anni di cui oltre 40 passati nell'Arma dei Carabinieri. Stiamo parlando del fiuggino Luogotenente Ettore Giolitti che negli ultimi anni si è contraddistinto nelle indagini su fatti di cronaca importanti che hanno segnato la zona di Colleferro e l'ampia zona tra le province di Frosinone quella di Roma come l'omicidio del giovane ragazzo palianese Willy Monteiro Duarte avvenuto nel 2020. Dal 1991 è stato in forza alla Compagnia di Colleferro.

La lunga nell'arma dei Carabinieri

Arruolatosi il 31.01.1984 a Chieti quale Carabiniere ausiliario dopo il corso ha svolto servizio presso 8 btg Lazio con servizi di OP nella Capitale e presso l'aeroporto di Fiumicino. Con la rafferma è stato trasferito  alla Compagnia carabinieri di Todi negli anni 1985-1991 con incarico di scrivano - autista R.le - Operatore di Centrale Operativa e addetto al Nucleo Operativo.

Nel 1991 è stato trasferito alla compagnia di Colleferro quale autista e operatore di Centrale Operativa. Nel 1997 vinceva due concorsi da sottufficiale conseguendo prima il grado di v brigadiere e subito dopo di Maresciallo. Dal 1998 al 2003 è stato vice Comandante della Stazione di Affile e dal 2003 al 2008 vice Comandante della Stazione di Carpineto Romano. Dal 2008 in forza al Nucleo Operativo di Colleferro, ove forniva il proprio contributo a varie attività d'indagine quali: contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti - Riciclaggio - Rapine - Usura ed Estorsione.

La crescita professionale lo ha visto coinvolto in particolari indagini di polizia giudiziaria, nonché in quelle di alcuni efferati omicidi tra cui la triste vicenda del giovane Willy Monteiro Duarte. Negli anni, a capo di un gruppo di lavoro, si è distinto in alcune particolari e delicate indagini tra cui quelle volte al contrasto dei reati inerenti la Pubblica Amministrazione, con eccellenti risultati.

Ciò gli ha consentito di guadagnare stima e fiducia alla Procura della Repubblica di Velletri, con riconoscimenti e attestati di stima per la professionalità, l'impegno ed i risultati conseguiti. Anche i vertici dell'Arma dei Carabinieri ne hanno riconosciuto il valore tanto da conferirgli negli anni ben 6 encomi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colleferro, il Lgt Ettore Giolitti va in pensione. Carabiniere 'segugio' ha incastrato gli assassini di Willy
FrosinoneToday è in caricamento