menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nove Sindaci in visita ai dipendenti del consorzio Minerva

I primi cittadini hanno avuto parole di elogio per gli operatori ecologici e per quanto stanno facendo. “Ringraziamo tutti i dipendenti per il prezioso lavoro svolto ogni giorno”.

Tutti i Sindaci dei comuni serviti dalla società pubblica Minerva hanno fatto visita presso le sedi per incontrare gli operatori ecologici e ringraziarli del loro importante contributo, dimostrando vicinanza a chi, ogni giorno, garantisce la raccolta dei rifiuti urbani su nove comuni e ad altre 50 mila abitanti, garantendo il attraverso loro impegno quotidiano, che all’emergenza sanitaria in corso non si aggiunga anche un’emergenza ambientale. Pierluigi Sanna Sindaco di Colleferro e Giulio Calamita Assessore all’Ambiente, Ivan Ferrari Sindaco di Gavignano, Andrea Lepri Sindaco di Gorga, Piero Cascioli Sindaco di Segni si sono recati a salutare gli operatori presso il PIP di Segni da cui prendono servizio gran parte dei dipendenti dell’azienda.

A Labico presso l’isola ecologica, invece, si sono recati il Sindaco Danilo Giovannoli e l’Assessore Maurizio Spezzano; presso l’isola ecologica di Genazzano il Sindaco Alessandro Cefaro ed il Vice Sindaco Agelo Morelli e il Sindaco di Capranica Francesco Colagrossi; infine il Sindaco di Carpineto Stefano Cacciotti ed il Sindaco di Nemi Alberto Bertucci presso i rispettivi cantieri operativi.

“Ringraziamo i sindaci e gli assessori che hanno dimostrato questa attenzione – afferma l’amministratore unico di Minerva Alessio Ciacci – è stato un atto istituzionale importante, che come Minerva apprezziamo molto, perché ci permette di valorizzare il prezioso lavoro dei nostri dipendenti. In questi momenti di difficoltà unire le forze è fondamentale per superare le numerose criticità nei servizi pubblici che le società di igiene urbana si trovano a dover affrontare per garantire ai cittadini la continuità dei servizi. Vogliamo guardare al futuro con impegno ed ottimismo, con la fiducia che, superata questa emergenza, potremo riprendere a progettare nuovi servizi ed un significativo incremento delle raccolte differenziate per una sempre maggiore sostenibilità ambientale.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento