menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colleferro, Daniele Navarra nuovo coordinatore di FdI lancia l’idea della “Giunta ombra”

Ha preso il posto di Fabio Patrizi che è diventato consigliere comunale ora punta ad allargare la base per far crescere il radicamento

Giorni importanti per il partito di Fratelli d’Italia a Colleferro con la nomina del nuovo coordinatore cittadino. A guidare il partito della Meloni in città sarà Daniele Navarra che ha preso il posto di Fabio Patrizi eletto in consiglio comunale.

Dopo questa nomina si sente di ringraziare qualcuno per l’incarico che le è stato conferito come coordinatore cittadino: “Si certamente,  - spiega Navarra a Frosinonetoday.it - vorrei ringraziare i vertici di Fratelli D’Italia nelle persone degli On. Marco Silvestroni e l'On.Giancarlo Righini e Giorgio Salvitti che mi hanno dato fiducia investendomi di questa importante responsabilità. Ringrazio anche il consigliere Fabio Patrizi, mio predecessore, per il lavoro svolto egregiamente fino a oggi”.

Quale saranno le linee guida per il suo incarico: “Senza ombra di dubbio, il mio intento sarà quello di creare interesse costante e attivo verso F.lli D’Italia con l’entusiasmo che nel passato è stato professato in Alleanza Nazionale”.

In che modo pensa di svolgere il suo mandato: “Certo lo schema non sarà più come nel passato, i tempi cambiano così come la politica, però è mia intenzione ricreare uno stimolo attraverso una partecipazione coinvolgente, a tal proposito abbiamo ora la possibilità di riunirci nella nuova sede di F.lli D’Italia sita in Via San Francesco, anche se, ora, causa Covid, siamo costretti ad incontri tramite Skype.  Insomma vogliamo ripartire dalla base, dove il confronto la deve fare da padrone. Bisogna approfondire quotidianamente e costantemente le tematiche in modo da allontanare le barriere tra idee non sempre condivise, vede, il confronto porta quasi sempre ad una soluzione condivisa o per lo meno condivisibile.

Lo scambio di opinioni sarà di sostegno anche ai nostri consiglieri comunali già attenti alle problematiche quotidiane, ma che,  con il supporto della base, possono rappresentarci con maggior vigore nelle istituzioni.

Infatti, con il capogruppo di F.lli D’Italia Rocco Sofi, il vice presidente del consiglio comunale Fabio Patrizi e il nostro rappresentante nazionale Giorgio Salvitti, abbiamo pensato di istituire una sorta di “giunta ombra”, non intesa come opposizione alla giunta attuale, ma con l’obbiettivo di essere una giunta propositiva. Altresì non temiamo che le nostre idee possano essere messe in atto dall’attuale amministrazione, anzi, ne saremo fieri. Per noi non ha importanza chi propone idee valide e coerenti, l’importante è che possano diventare un bene per la nostra comunità.D’altro canto abbiamo tra i nostri iscritti figure di rilievo con  competenze specifiche che vanno dal commercio alla cultura, dallo sport all’urbanistica e alla sicurezza, insomma un cantiere di lavoro parallelo che potrà rappresentare il volano per una scuola politica,  se così la possiamo chiamare, per i nostri giovani tesserati e anche per tutti quelli che si riconoscono nei nostri valori fondanti che sono:  l’onesta, la lealtà, il rispetto delle regole e l’altruismo.

Tutto ciò, comunque, sarà attuato senza rottamare quanto di positivo fatto fino a oggi, anzi, facendone tesoro ed evitando di commettere gli stessi errori o, perlomeno,  tenendo conto degli stessi visto che già il fatto di riconoscerli  è segno di intelligenza e lungimiranza. 

La nuova ristrutturazione di F.lli D’Italia vede il rinnovo anche di altri coordinatori cittadini della Valle del Sacco che ne pensa in proposito: “Questa è una collaborazione già esistente e molto sentita e partecipata, infatti tutte le città del territorio sono per  natura logisticamente dipendenti tra loro, vedi le infrastrutture ferroviarie e ospedaliere. Ci siamo già prefissati la volontà di collaborare ancora con più sinergia, anche allo scopo di poter esprimere rappresentanti locali, che possano tutelare la nostra valle e rappresentare un territorio vasto come il nostro nelle istituzioni regionali e nazionali evitando, per esempio, la chiusura di alcuni reparti dell’ospedale di Colleferro.

Buon Lavoro

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento