Valle Del SaccoToday

Ancora puzza da Colle Fagiolara, Rifiutiamoli chiede un confronto all’interno dell’IPIA

I rappresentanti del movimento aveva chiesto anche di potere entrare nella discarica ai confini con il comune di Paliano ma la richiesta era stata respinta

Non si fermano praticamente mai le polemiche intorno alla discarica di Colle Fagiolara o meglio conosciuta come la discarica di Colleferro. Dopo le note del Comitato Residenti dei giorni scorsi questa volta è il Movimento Rifiutiamoli a chiedere, nuovamente di poter effettuare un sopralluogo nel suo interno.

La prima richiesta

Lo scorso 13 Novembre il Movimento RifiutiamoLi ha richiesto al Comune di Colleferro e a Lazio Ambiente Spa di poter visitare la discarica e di ricevere delucidazioni sugli interventi che sarebbero stati apportati da lì a qualche mese. “Se da una parte  - si legge in una nota alla stampa dei rappresentati del movimento Rifiutiamoli - il Comune di Colleferro non ci ha fornito alcuna risposta, dall'altra la Società ci ha avvisato che, in quel momento, era per loro impossibile far entrare persone non addette ai lavori, per "ovvi motivi di sicurezza".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La seconda richiesta

A più di due mesi di distanza, precisamente il 30 Gennaio, abbiamo inviato una seconda richiesta.  Questa volta - oltre al sopralluogo- abbiamo ufficialmente chiesto di istituire un momento di confronto periodico, da convocare all'interno dell'Istituto I.P.I.A. viste le segnalazioni degli studenti e dei residenti della zona, che nel corso di questi mesi hanno avvertito più volte la presenza di forti emanazione odorigene provenienti dall'impianto. Ad oggi non riceviamo ancora nessuna risposta e riteniamo che ciò sia grave e manchevole di rispetto nei confronti di tutta la cittadinanza.

Pretendiamo di avere maggiori garanzie e riteniamo indispensabile arrivare alla chiusura della discarica - prevista inderogabilmente per il 31 12 2019 - attraverso un'informazione periodica e una trasparenza costante”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Coronavirus, muore Pino Scaccia. L'addio di Vacana: ‘In Ciociaria lo avevamo premiato un mese fa’

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento