Valle Del SaccoToday

Colleferro, beccato con 16 grosse batterie di un ripetitore telefonico

Un 48enne della zona è stata arrestato dai carabinieri. Il bottino avrebbe fruttato al mercato nero circa 2500 euro

Aveva anche noleggiato un furgone per passare inosservato e compiere un furto sul quale stava lavorando da tempo, ovvero quello di ben 16 grosse batterie (foto in alto) da un ripetitore di una nota compagnia telefonica. Un'attività illecita che non è sfuggita, però, ai Carabinieri della Compagnia di Colleferro che, nelle ore scorse, hanno arrestato un italiano di 48 anni, con precedenti specifici, con l’accusa di furto aggravato.

I controlli ed il fermo

Nel corso dei normali controlli del territorio, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno notato il malfattore mentre fuggiva a bordo di un furgone, preso a noleggio proprio per compiere il furto, da un ripetitore.  Poco dopo è stato raggiunto e sottoposto a controllo. A seguito della perquisizione veicolare i militari hanno rinvenuto l’intera refurtiva composta da 16 batterie, di proprietà di una società telefonica italiana, che di solito funzionano in caso di black out, per consentire un regolare traffico telefonico, e che avrebbero fruttato all’uomo, sul mercato nero, circa 2500 euro. Nel furgone, oltre alle batterie, i militari hanno rinvenuto dei cacciaviti, guanti, attrezzi da scasso di ogni genere utilizzati per rompere il cancello d’ingresso ed asportare la refurtiva. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In caserma in attesa di giudizio

Dopo l’arresto l’uomo è stato trattenuto in caserma, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa di comparire innanzi al Tribunale di Velletri, dove è stata convalidata e per il 48enne è scattato l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria in attesa del processo definitivo, ed inoltre i Carabinieri gli hanno notificato la misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio dal Comune di Colleferro, dove non potrà più tornare per 3 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento