menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colleferro, 77enne artenese muore in ospedale. Dopo 9 anni arriva il maxi risarcimento di 1 Mln e 400 mila euro

Nelle ore scorse la sentenza del tribunale di Velletri dalle quale emergono le responsabili dei medici del nosocomio colleferrino

Dopo 9 anni di lungagini burocratiche è arrivata la tanto attesa sentenza del tribunale di Velletri per il risarcimento ai familiari di una donna di 77 anni di Artena che morì in ospedale a Colleferro. Nelle ores scorse, infatti, il giudice ha stabilito che la donna morì anche a causa di una trasfusione sbagliata, con il sangue che non era dedicato a lei, ed ha stabilito un maxi risarcimento di 1 Mln e 400 mila euro.

La diagnosi sbagliata

Il fatto -  come raccontato da cstellinotizie.it - avvenne nel 2011 quando alla donna artenese i medici del nosocomio colle ferrino non diagnosticarono tempestivamente la Sindrome di Guillain-Barrè. Dopo il decesso i familiari si rivolsero all’avv. Renato Mattarelli che durante la lunga fase dibattimentale è riuscito a dimostrare che la donna si sarebbe potuta salvare con una diagnosi corretta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento