Valle Del SaccoToday

Colleferro, si innamora di una cameriera e la perseguita con appostamenti sotto casa ed a lavoro

Stalker romano arrestato dai carabinieri nella cittadina casilina dopo la denuncia della ragazza

Si innamora pazzamente di una cameriera di un locale pubblico e se ne invaghisce, e sebbene il sentimento non fosse ricambiato, l’uomo non si è rassegnato ed ha iniziato, dapprima ad infastidirla, poi a perseguitarla sistematicamente con telefonate e minacce a tutte le ore del giorno e della notte. È passato poi a veri e propri appostamenti e incursioni sul luogo di lavoro della vittima, durante i quali ha anche minacciato e aggredito i colleghi intervenuti per difenderla.

Stiamo parlando di un 36enne di Roma, già conosciuto alle forze dell’ordine, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Macao per atti persecutori nei confronti di una 29enne romana, in esecuzione di un’ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Roma, su richiesta della locale Procura della Repubblica.

Non contento, il 36enne non ha minimamente accennato a porre fine alle azioni persecutorie, alimentando nella donna un profondo senso di difficoltà e paura, arrivando perfino ad incendiare un’auto, una moto e alcuni cassonetti dell’immondizia, posti nelle vicinanze del pub, a scopo intimidatorio.

Dopo quest’ultimo episodio, la 29enne ha deciso di denunciare la situazione ai Carabinieri della Stazione Roma Macao che hanno immediatamente avviato le indagini, coordinati dalla Procura della Repubblica.

Il racconto della vittima e la ricostruzione dei fatti, effettuata dai Carabinieri mediante l’acquisizione delle immagini dalle telecamere di videosorveglianza della zona e l’escussione dei testimoni, hanno consentito di raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico dell’uomo, consentendo alla Procura di Roma di richiedere ed ottenere l’ordinanza della custodia cautelare in carcere. I Carabinieri hanno rintracciato lo stalker a Colleferro e lo hanno arrestato. È stato portato in carcere, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pontecorvo, speciale elezioni: Anselmo Rotondo resta sindaco (video)

  • Omicidio Willy, tracce organiche nella macchina dei fratelli Marco e Gabriele Bianchi

  • Coronavirus, impennata di casi di positivi a Colleferro. Ecco cosa è successo

  • Coronavirus, l'appello di un fisioterapista positivo: "I miei pazienti facciano attenzione"

  • Omicidio Willy, lo sfogo del gestore di un locale di Colleferro: “non siamo il cancro di questa città”

  • Referendum, passa il taglio dei parlamentari. In Ciociaria il sì arriva al 75%, ma non ha votato più della metà degli elettori

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento