Valle Del SaccoToday

Violenza sulle donne, il comune di Colleferro in prima linea per dire "No"

L'assessore Diana Stanzani: "Non possiamo e non dobbiamo abbassare la guardia o peggio essere indifferenti. Come Istituzione siamo presenti e mettiamo in campo tutti gli strumenti che abbiamo a disposizione"

Di nuovo in questo 25 di novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione contro la violenza alle donne, siamo a contare i tanti troppi casi di violenza che quotidianamente e drammaticamente le donne subiscono. - afferma Diana Stanzani, Assessore ai Servizi Sociali e alle Pari Opportunità - Nonostante l’impegno e le denuncie culturali e sociali non riusciamo a vedere diminuito, figuriamoci a far scomparire, la violenza agita contro chi per una serie di motivi articolati e complessi si trova a subire, troppo spesso irreparabilmente.

Un fenomeno complesso

La violenza contro le donne è un tema che riguarda tutti perché è inerente alla nostra cultura sociale, al nostro vivere quotidiano, ai rapporti e alle dinamiche pubbliche e private che si sviluppano tra le persone. Non possiamo e non dobbiamo abbassare la guardia o peggio essere indifferenti. Il fenomeno è delicato e complesso, noi come Istituzione siamo presenti e mettiamo in campo tutti gli strumenti che abbiamo a disposizione perché al di là della retorica dei titoloni dei giornali o degli impegni presi con grande enfasi da chi è più in alto di noi, poi quello che è importante sono i fatti, sono le professionalità che si adoperano per prevenire le azioni violente o per trovare percorsi per aiutare le donne ad uscirne. E servono strutture e servono risorse economiche e serve formazione continua in ogni settore istituzionale impegnato su questo fronte. E su tutto è necessario non recedere mai dalla denuncia e dalla stigmatizzazione della violenza e agire”.

Le iniziative

“Noi come Comune - il Sindaco Pierluigi Sanna – abbiamo fortemente voluto la prosecuzione del progetto “Il Filo di Arianna”  sportello di ascolto e consulenza per donne in difficoltà e/o vittime di maltrattamenti e violenza. Abbiamo aderito al “Patto dei Comuni per la parità di genere e contro la violenza sulle donne” promosso dall’Anci e abbiamo aderito al protocollo operativo interistituzionale tra Tribunale di Velletri, la Procura della repubblica presso il tribunale di Velletri, il tribunale dei Minorenni di Roma, la procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni di Roma, La Direzione Generale Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio , la direzione Generale Asl Roma 6, La Questura di Roma, il Comando Provinciale Carabinieri di Roma e i Comuni del circondario del tribunale di Velletri per la promozione di azioni e politiche attive finalizzate alla prevenzione e al contrasto del fenomeno della violenza contro le donne e i minori e alla realizzazione di una rete di accoglienza, ascolto, protezione delle vittime di violenza di genere e di quelle in condizioni di particolare vulnerabilità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il lavoro sinergico

Tutto questo si affianca al lavoro che quotidianamente viene svolto dai Servizi Sociali del nostro Comune in sinergia con le altre istituzioni e con le associazioni Socialmente Donna e Ponte Donna che tramite il Filo di Arianna sono un punto fondamentale per tutto il territorio. Vorremmo fare di più e meglio, ma più di tutto vorremmo e ce lo auguriamo per le nostre comunità, che ognuno possa vivere libero e possa sempre essere libero nel fare le proprie scelte senza dover subire la violenza in ogni sua forma”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento