Valle Del SaccoToday

Da Colleferro ai vertici istituzionali. Il Gen. Vecciarelli nominato Capo di Stato Maggiore della difesa

Una notizia che è diventata ufficiale nelle ore scorse dopo l’ultimo consiglio dei Ministri

Il generale Enzo Vecciarelli, nato 61 anni fa a Colleferro (Rm), è il nuovo capo di Stato maggiore della Difesa. Prende il posto del generale Claudio Graziano che, dopo quasi quattro anni al vertice delle Forze armate, dal prossimo 6 novembre presiederà il Comitato militare dell’Unione europea, massimo organo militare di Bruxelles.

La nomina in consiglio dei Ministri

La nomina di Vecciarelli è arrivata dal Consiglio dei ministri di giovedì 25 ottobre su proposta del ministro della Difesa Elisabetta Trenta. “Sono onorato della nomina - ha dichiarato Vecciarelli - Sento forte il dovere di servire il Paese mettendo a disposizione, incondizionatamente, tutte le mie energie; sarà una grande responsabilità e un orgoglio guidare e rappresentare tutti i militari e civili della Difesa che con dignità, quotidianamente in Patria e all’estero, portano alto il nome dell’Italia operando con grande coraggio e professionalità sempre al servizio del Paese. Con profondo ed immutato spirito di servizio rinnovo il mio giuramento di fedeltà alla Costituzione ed al signor presidente della Repubblica Sergio Mattarella custode dei valori fondanti della Repubblica e della Costituzione e Comandante supremo delle Forze armate. Ringrazio il governo, in particolare al ministro Trenta per la fiducia ed il generale Graziano per il sostegno”.

La carriera militare

Prima di giungere al vertice dell’Arma azzurra, Vecciarelli aveva svolto l’incarico di sottocapo di Stato maggiore della Difesa. Pilota “Caccia intercettore”, ha trascorso molti anni della sua carriera presso il 4° Stormo di Grosseto, dove ha ricoperto tutti gli incarichi operativi, compresi quello di Comandante di Gruppo nel 1991 e Comandante di Stormo dal 1999 al 2002, conseguendo complessivamente oltre 2.600 ore di volo, di cui più di duemila sul velivolo F104 Starfighter. Nel 2003 ha comandato il primo contingente aeronautico in Iraq presso la Base Aerea di Tallil (Nassiriya). Tra gli altri incarichi, è stato anche rappresentante nazionale presso i più importanti organismi europei, come l’Agenzia di difesa europea (Eda) e l’Organizzazione congiunta per la cooperazione in materia di armamenti (Occar). Dal 2007 al 2010 è stato addetto per la Difesa e l’aeronautica presso l’Ambasciata italiana a Berlino, e poi ha ricoperto i ruoli di comandante delle Forze di combattimento con sede a Milano (nel 2010) e capo di Stato maggiore del Comando della Squadra aerea (nel 2011). Successivamente, per tre anni, è stato direttore del IV Reparto Coordinamento di programmi d’armamento presso il Segretariato generale della Difesa direzione nazionale armamenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli auguri del Sindaco Sanna

"Faccio i miei più sinceri auguri al Generale Vecciarelli, colleferrino illustre, per la nomina al vertice delle Forze Armate". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Coronavirus, muore Pino Scaccia. L'addio di Vacana: ‘In Ciociaria lo avevamo premiato un mese fa’

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento