Valle Del SaccoToday

Colleferro, il presidio allo scalo taglia il traguardo dei 300 giorni

Gli attivisti del movimento Rifiutiamoli hanno organizzato un incontro per fare il punto della situazione

L'attenzione sul tema dei rifiuti a Colleferro ed in tutta la valle del sacco è sempte molto alta. In questi giorni il presidio presso lo scalo sulla strada che porta agli inceneritori di Colle Sughero raggiunge il traguardo dei 300 giorni. Per festeggiarlo gli attivitisti del movimento Rifiutiamoli hanno organizzato un incontro aperitivo.

La nota

"Sabato 8 settembre saranno 300 giorni di presidio permanente contro gli inceneritori. Quel tendone bianco - si legge in una nota del movimento Rifiutiamoli -  ha sostenuto una protesta ambientalista e sociale che ha scongiurato la riattivazione delle due ciminiere, prevista – secondo i dirigenti di Lazio Ambiente – per i primi mesi del 2018. Nessun camion è riuscito ad arrivare al piazzale degli inceneritori, e a fine luglio la gara di acquisizione degli impianti e di Lazio Ambiente è andata deserta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La protesta a Roma

Manifestazioni, azioni dimostrative a Roma e assemblee pubbliche in giro per la città. 300 giorni di mobilitazione, costante e quotidiana, trasversale e inclusiva. In questi mesi il movimento Rifiutiamoli ha sperimentato un modo di stare insieme e di vivere la città, ripartendo dal confronto e dalla strada. In un anno, la lotta decennale dei movimenti ambientalisti della Valle del Sacco è diventata pratica quotidiana di un territorio e ha contribuito a modificare l’asse del dibattito politico regionale in materia ambientale.
300 giorni di discussione politica, di socialità e di iniziative che hanno contribuito a ridare dignità al quartiere Scalo. Abbiamo conosciuto e stretto rapporti con una geografia in lotta, dalle mamme venete che denunciano la presenza di pesticidi nell’acqua, passando per i movimenti campani, fino al movimento No Tap in Puglia. Le donne di Rifiutiamoli hanno ricevuto il premio Donne Pace Ambiente Wangari Mathai e le pezze a colori contro gli inceneritori hanno ridato vita ai quartieri della città, hanno raggiunto tante parti d’Italia e del mondo, fino a colorare la battaglia delle donne Curde di Kobane.
Vogliamo festeggiare questi 300 giorni presidiando, insieme, per strada a Colleferro Scalo. Dalle ore 17:30 invitiamo tutti al presidio per un aperitivo e quattro chiacchiere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento