Martedì, 19 Ottobre 2021
Colleferro

Colleferro, per i lavoratori di Lazio Ambiente una “boccata di ossigeno” ma il futuro è sempre troppo incerto

Sanna contento per i 3Mln di euro critica i comuni che ancora debbono pagare

La notizia dello sblocco dei fondi di 3Mln di euro da parte della Regione Lazio per pagare gli arretrati degli stipendi degli oltre 400 lavoratori di Lazio Ambiente, che noi abbiamo anticipato dopo aver ascoltato il Presidente Zingaretti in visita a Valmontone, in poco tempo ha fatto il giro dei comuni dove ancora opera la società regionale che gestisce la raccolta dei rifiuti. Una notizia che rappresenta una “boccata di ossigeno” per tante famiglie che cosi facendo potranno pagare qualche debito che si accumulato in questi mesi ma che purtroppo non risolve la vicenda della società che entro poche settimane verrà smantellata. Il comune di Colleferro da tempo, insieme agli altri dei monti lepini, si è messo avanti per creare un soggetto pubblico che vada a sostituire Lazio Ambiente con gli stessi compiti e che soprattutto salvaguardi i livelli occupazionali. Dopo gli annunci di qualche mese fa la situazione è in una fase di stallo.

La soddisfazione di Sanna

"Voglio esprimere la mia più profonda soddisfazione - ci dice il Sindaco Pierluigi Sanna - nell’aver appreso che la Regione Lazio ha sbloccato verso Lazio Ambiente la cifra di 3 milioni di euro relativa agli importi che i Comuni morosi dovevano alla Società. Questa notizia rassicura i lavoratori che potranno vedere così pagati i loro stipendi. L' aspetto negativo di questa vicenda resta, purtroppo, il comportamento di alcuni Comuni che non adempiendo in maniera regolare al pagamento del servizio continuano a mettere in crisi la società costringendo la Regione Lazio ad intervenire in maniera forzosa nei loro confronti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colleferro, per i lavoratori di Lazio Ambiente una “boccata di ossigeno” ma il futuro è sempre troppo incerto

FrosinoneToday è in caricamento