menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sedie rotte

Sedie rotte

Collefero, i dirigenti del Don Bosco smentiscono il direttore del teatro; nessun comportamento incivile dei nostri ragazzi

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMOI: In merito alle affermazioni diffamatorie e fortemente offensive pubblicate sul profilo personale di facebook del sig. Stefano Raucci

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMOI: In merito alle affermazioni diffamatorie e fortemente offensive pubblicate sul profilo personale di facebook del sig. Stefano Raucci

Il Dirigente Scolastico dell'I.C. Don Bosco di Colleferro, il Presidente del Consiglio d'Istituto, i docenti e i genitori tutti SMENTISCONO le affermazioni diffamatorie e fortemente lesive della reputazione e della professionalità individuale, oltre che della buona immagine dell'intero Istituto Comprensivo Don Bosco, pubblicate sul profilo personale del Sig. Stefano Raucci a seguito della Rappresentazione teatrale di fine anno del 3 Giugno 2015 tenutasi presso il teatro Vittorio Veneto di Colleferro.

In merito a quanto affermato non risulta assolutamente veritiera l'accusa fatta ai genitori e agli alunni di aver assunto comportamenti incivili o poco educati, poiché il sedile sganciato, di cui si è pubblicata la relativa foto, era già segnalato con un cartello che ne vietava l'utilizzo dalla mattina del 3 Giugno 2015, quando la scolaresca si era recata presso il teatro per svolgere le prove dello spettacolo. Altri sedili erano segnalati come rotti da un nastro rosso e bianco che ne vietava l'utilizzo, mentre i locali risultavano poco igienizzati e impolverati.

Al termine delle attività di drammatizzazione i docenti hanno provveduto a raccogliere ogni piccolo pezzetto di carta o di costume scenografico che fosse potuto cadere durante lo svolgimento della rappresentazione serale e gli alunni sono stati sorvegliati dai genitori e dai parenti che hanno tenuto un comportamento educato e rispettoso di un bene comune ritenuto molto prezioso, proprio perché patrimonio dell'intera comunità colleferrina, di cui tutti noi facciamo parte. Non era presente personale addetto nel teatro che potesse vigilare durante lo svolgimento della rappresentazione, ma solo il Sig. Stefano Raucci, in quanto Direttore del Teatro, che ha assistito ad ogni attività.

I docenti sono rimasti dopo lo spettacolo a riordinare e a parlare con il Sig. Stefano Raucci stesso, che si è rivolto loro con un atteggiamento aggressivo, utilizzando termini irripetibili e chiedendo un contributo economico di ? 100 in contanti, non richiesto in modo ufficiale al momento della prenotazione delle date, poiché l'utilizzo dello stesso è concesso a titolo gratuito a tutte le scuole.

Pertanto gli scriventi si riservano di procedere legalmente al fine di tutelare l'immagine e il buon nome dell'Istituto comprensivo, delle famiglie e degli studenti tutti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento