menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colleferro, alberi tagliati e quelli da piantare. Nappo e Girardi chiedono spiegazioni

L'interrogazione in oggetto è stata presentata da Nappo (Azione Popolare) e Girardi (Colleferro 2.0) in considerazione del fatto che nei giorni scorsi in Via Latina sono stati tagliati alcuni pini secolari, e la cosa oltre a destare un certo...

L'interrogazione in oggetto è stata presentata da Nappo (Azione Popolare) e Girardi (Colleferro 2.0) in considerazione del fatto che nei giorni scorsi in Via Latina sono stati tagliati alcuni pini secolari, e la cosa oltre a destare un certo sconcerto ha fatto tornare alla mente quanto riportato dalla stampa locale nel maggio scorso.

Nappo: "Cosa aspetta il Sindaco SANNA a far ritirare e a far piantare i 150 alberi donati al nostro Comune?

Non tutti sanno, che circa sei mesi fa un imprenditore Colleferrino ha donato al nostro Comune 150 alberi che ad oggi, si trovano ancora depositati presso un vivaio del nostro territorio, già pagati e in attesa di essere ritirati. Eppure non è richiesto ne un grande piano ingegneristico, ne un imponente impiego di mezzi; il Comune, infatti, deve solo stabilire le zone dove collocarli e quindi, provvedere al ritiro e alla loro piantumazione. Ad oggi nulla di tutto ciò è stato fatto, e sarebbe veramente triste e bizzarro che un "ambientalista" come il Sindaco , possa permettere la morte di 150 alberi. A questo punto mi verrebbe da pensare che, forse la sua è.....un "anima verde" a fasi alterne (?!)".

Girardi:"Questo assist imprevisto quanto fortunoso, avrebbe dato modo a questa Amministrazione di ampliare come da programma le "aree verdi", ma rischia di essere vanificato se gli stessi alberi non vengono piantati nel più breve tempo possibile, e comunque entro e non oltre il mese di novembre, perché poi la stagione non è più idonea per la messa a terra. Trovo assurda questa "dimenticanza", anche in considerazione del fatto che, lo stesso Sindaco SANNA (e non solo lui!) nella veste di consigliere fu particolarmente critico nei confronti della giunta Cacciotti, colpevole a suo dire di non aver più dato seguito al progetto di piantare "un albero per ogni nato"; mentre oggi si snobba questa opportunità. Ma magari, dietro tutto questo potrebbe esserci una spiegazione, come per esempio il fatto che gli operai comunali erano impegnati in altre attività. Quali? Il palco a Genazzano?". Segue testo interrogazione Al Sig. Sindaco di Colleferro

e, p.c. All'Assessore all'Ambiente

All'Assessore ai LL.PP.

Al Presidente del Consiglio

Oggetto: Interrogazione con preghiera di risposta scritta ed orale.

PREMESSO

- che il giorno 16 ottobre u.s. il taglio di alcuni Pini di alto fusto, lungo Via Latina, ha creato una forte contrarietà e perplessità tra i cittadini, tanto che da piu parti ci è pervenuta la richiesta di accertare i reali motivi che hanno portato a tale drastica decisione;

- che ognuno di noi riconosce l'importanza del verde e degli alberi in particolare, per cui sarebbe auspicabile e buona norma, che per ogni albero abbattuto ne venga ripiantato almeno un altro; e magari anche di più come nel caso specifico, in quanto trattasi di alberi quasi secolari;

VISTO e CONSIDERATO

- che uno dei punti nel programma di governo di questa Amministrazione prevede proprio l'ampliamento delle aree verdi;

- che nello scorso mese di maggio 2015, sono stati donati a questo Comune n. 150 alberi, senza alcun vincolo in ordine ai tempi e alla scelta, da parte della nuova Amministrazione, delle aree dove procedere alla piantumazione;

- che oramai da quasi 6 mesi, gli alberi di cui sopra sono in giacenza presso la ditta "Special verde", in attesa che questa stessa Amministrazione provveda al loro ritiro e alla loro piantumazione;

- che l'arrivo imminente della stagione invernale richiede di intervenire al più presto, perché altrimenti si rischierebbe di non portare a termine la buona riuscita delle operazioni di trapianto a terra;

TUTTO CIÒ PREMESSO, VISTO E CONSIDERATO

Si chiede di conoscere quali sono i reali motivi per i quali non si è ancora provveduto alle operazioni di cui sopra e, se è intenzione di questa Amministrazione di farlo, nei tempi previsti dalla natura (intesa come periodo propizio al trapianto a terra) e dal buonsenso.

In caso contrario, si comunichi al vivaio e al donatore che il Comune non intende pre ndere in carico gli alberi, affinché gli stessi possano essere donati ad altro Ente.

Riccardo Nappo (Azione Popolare)

Aldo Girardi (Colleferro 2.0) (in foto un momento del taglio)
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento