menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Colleferro sanna Legge il decreto di nomina

Colleferro sanna Legge il decreto di nomina

Colleferro, approvato il Bilancio in un lungo consiglio

Si è svolta il 20 agosto la seduta di Consiglio Comunale per la trattazione di argomenti di particolare importanza relativi all’approvazione del bilancio per l’esercizio 2015, del triennale 2015/2017, con relativa approvazione della relazione...

Si è svolta il 20 agosto la seduta di Consiglio Comunale per la trattazione di argomenti di particolare importanza relativi all'approvazione del bilancio per l'esercizio 2015, del triennale 2015/2017, con relativa approvazione della relazione previsionale e programmatica, nonché del programma triennale delle OO.PP. 2015/2017.

Il presente o.d.g. riguardava anche le comunicazioni del Sindaco e la ratifica della deliberazione di Giunta Comunale per le variazioni al bilancio.

In apertura di seduta i Consiglieri Comunali di opposizione Nappo - Girardi hanno illustrato il contenuto di un'interrogazione rivolta al Sindaco sulla questione della dismissione dell'impianto del termovalizzatore e con tutte le conseguenze del caso, e quali possono essere le iniziative dell'attuale maggioranza, se siano diverse da quelle evidenziate nella campagna elettorale.

Le comunicazioni del Sindaco sono state indirizzate ad un sentimento di solidarietà nei confronti del Consigliere Cacciotti Mario per gli atti di vandalismo da lui subiti, il ricorso straordinario al Capo dello Stato sottoscritto dal Comune di Colleferro ed altri Comuni limitrofi per l'impugnazione dell'atto aziendale relativo allo spostamento di alcuni reparti dal presidio di Colleferro al nosocomio di Palestrina, ed un ringraziamento a tutti gli operatori che si sono prodigati nel nubifragio dell'8.8.2015.

Sui punti all'o.d.g. discussi in tale seduta si è constatata ed accertata la profonda e delicata situazione in cui versa il Comune di Colleferro, a seguito di quanto esposto in occasione dell'approvazione degli atti alle variazioni di bilancio e alla successiva approvazione di esso.

Nell'esposizione ed illustrazione delle tematiche relative alla situazione economica e finanziaria dell'Ente, nonché su particolari problematiche delle Società partecipate del Comune di Colleferro, dagli interventi dell'Assessore al Bilancio e di converso dall'Assessore ai LL.PP. - che ha illustrato il programma triennale delle OO.PP. - sono emerse delle situazioni che necessitano di un profondo ed incisivo sforzo dell'Amministrazione Comunale per ripristinare un equilibrio per l'intera macchina comunale.

Dagli interventi che si sono susseguiti degli Assessori Dibiase e Zeppa si è potuto constatare che, l'Amministrazione Comunale insediatasi il 29.6.2015 avrà dei compiti ardui e specifici per permettere al Comune di Colleferro di riequilibrare una situazione non certo invidiabile sia sotto l'aspetto amministrativo che contabile.

La sintesi di quello che è stato esposto nei confronti degli atti amministrativi all'esame del Consiglio Comunale, si possono riassumere nei seguenti punti salienti:

E' stato provveduto ad una ricognizione tecnica e particolare dell'esatto ammontare dei residui attivi e passivi, e nelle stesura degli atti si è pervenuti ad un bilancio di emergenza per la profonda situazione debitoria trovata ed accertata. Nell'esposizione al bilancio per l'esercizio 2015, e del triennale 2015/2017, lo stesso Assessore ha voluto rivendicare il merito che, per la prima volta il documento contabile è stato depositato agli atti del Comune e per i canali della sua pubblicizzazione firmato e timbrato dal Dirigente responsabile. Sono state riscontrate delle forti criticità nell'accertamento e riscossione per le somme dovute al Comune e ciò evidenzia che le precedenti Amministrazioni non si sono impegnate a fondo per individuare molti soggetti evasori totali. Trattasi di un bilancio tecnico politico, ma rimane ferma ed incondizionata la volontà dell'Amministrazione di procedere alla riscossione delle somme evase, le somme derivanti dal complesso progetto degli oneri di urbanizzazione di Via Fontana dell'Oste, al rimborso delle somme da parte di Acea Ato 2 spa per i mutui, e per il canone derivante dalla concessione in gestione del servizio idrico del Comune di Colleferro.

Proseguendo nel suo intervento l'Assessore ha illustrato le situazioni legate ad alcune società partecipate del Comune con particolare riferimento alla farmacia Comunale spa, alla STU (Società di trasformazione urbana) e quella legata alla Banca Marche spa, le cui risultanze sono certamente critiche ed impegnative per la loro soluzione. L'attuale Amministrazione è attualmente impegnata all'abbattimento della spesa pubblica, con particolare riferimento all'ubicazione della biblioteca comunale e del museo, che se trasferiti ( come è nostro intendimento) in locali di proprietà comunale, la somma che si viene a risparmiare è di ? 400,000,00 l'anno, come pure per l'ufficio del Centro per l'impiego, ove l'Area Metropolitana pagherebbe il canone di locazione al Comune e non al proprietario dell'immobile ove è attualmente ubicato l'ufficio. Inoltre, è stato evidenziato dalla maggioranza, che pur essendo stati definiti degli amministratori inesperti e alle prime armi, in questi due mesi dall'insediamento abbiamo dimostrato di essere efficienti e razionali, e comunque il PD non accetta ne necessita lezioni da nessuno. Relativamente all'esposizione del programma triennale delle OO.PP. l'Assessore preposto ha relazionato che tale atto essendo propedeutico all'approvazione del bilancio di previsione, non solo rappresenta un atto dovuto, ma ne fa parte integrante e sostanziale. Tale programma è stato già definito con provvedimento del Commissario Straordinario, e pertanto la necessità di riapprovare tale documento è rappresentato da fatto che, si è registrata una novità inerente la perizia di variante e suppletiva in corso d'opera del depuratore Valle Sette 2 , che non è stato preso in carico dalla Soc. Acea Ato 2 spa a differenza del servizio idrico, ovvero necessita di interventi per la sua piena e completa funzionalità. Non essendoci risorse finanziarie per interventi, si procederà ad azioni più incisive e mirate nell'approvazione del bilancio 2016 e del PEG con assegnazione ai Dirigenti responsabili delle risorse umane e finanziarie per l'esecuzione dei provvedimenti deliberati dall'Amministrazione Comunale. Rivendica che l'attività posta in essere è stata quella di aver attuato il rispetto dei principi che caratterizzano il bilancio stesso, e di aver pubblicizzato al massimo il contenuto di detti atti, con informazione alla cittadinanza, e della stessa trasparenza, che si ritiene un passaggio fondamentale per tale Amministrazione. Da ultimo è stato posto l'accento sul travaglio delle questioni urbanistiche degli ultimi anni, ed è stato annunciato senza mezzi termini che le future scelte urbanistiche saranno effettuate con il coinvolgimento di tutte le forze sociali presenti nel territorio comunale, come ad esempio la revisione del regolamento edilizio in attesa dell'emissione della norma di riferimento statale. Alcuni interventi mirati sono la variante al PUGC, la piano integrato di via Fontana dell'Oste con il trasferimento di alcune aree al patrimonio del Comune, ed il programma integrato di via Dei Pioppi con la sottoscrizione della convenzione tra il proponente e l'Amministrazione Comunale. A tali interventi le opposizioni di Forza Italia, di Area Popolare, ed Italia dei Valori, hanno espresso le loro posizioni di astenersi dal voto per alcuni provvedimenti, e di voto contrario per altri. In particolare:

Il Consigliere Girolami ha evidenziato che la ratifica della deliberazione di Giunta Comunale sulle variazioni al bilancio, dove essere discussa in Consiglio Comunale poiché quest'ultimo deputato alla trattazione di argomenti che rientrano nell'azione di indirizzo e di controllo politico amministrativo del Consiglio Comunale.

Il Consigliere Girardi ha espresso voto contrario sul piano triennale delle OO.PP. poiché ripetitivo dell'atto del Commissario Straordinario, e non sufficientemente istruito nell'apposita Commissione non essendoci stato il coinvolgimento del gruppo Consiliare.

Il Consigliere Cacciotti Mario ha illustrato da un lato, i traguardi raggiunti dalle precedenti Amministrazioni Comunali da lui guidate, e del mantenimento della più bassa pressione fiscale per decenni, in relazione agli aumenti già disposti dall'attuale Amministrazione Comunale, ed ha proposto l'insediamento di una Commissione per verificare le esatte posizioni tecniche e finanziarie della società partecipate del Comune.

Il provvedimento relativo al bilancio per l'esercizio 2015 e triennale 2015/2017 è stato approvato con n.11 voti favorevoli e n.4 contrari (Cacciotti - Nappo- Girardi - Girolami).

Non entrando nel merito dell'azione amministrativa del Comune (deputato in tal senso) si può notare come la diversità delle posizioni delle forze politiche presenti in Consiglio Comunale, porti da una riflessione e considerazione:

L'Amministrazione Comunale sarà impegnata e determinata non solo per la soluzione delle problematiche emerse, ma impegnerà tutte le proprie energie e professionalità al fine di ripristinare una situazione di equilibrio e di funzionalità, che comunque ha caratterizzato quanto annunciato nella recente campagna elettorale del Sindaco Sanna Pierluigi.

Angelo Lupi

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento