Valle Del SaccoToday

Colleferro, Ass.dife.ospedale; ecco i frutti delle nostre battaglie

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: E' tornata in auge la questione annosa dell'ospedale di Colleferro. Oggi tutti si stanno accorgendo del disastro verso il quale si proietta il locale nosocomio. Ma in questo affannarsi a trovare soluzioni si sono...

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: E' tornata in auge la questione annosa dell'ospedale di Colleferro. Oggi tutti si stanno accorgendo del disastro verso il quale si proietta il locale nosocomio. Ma in questo affannarsi a trovare soluzioni si sono dimenticati di chi, la scorsa



estate, ha rinunciato a domeniche al mare o a cene con gli amici, per presidiare l'ingresso dell'ospedale Parodi Delfino di Colleferro, per sensibilizzare quante più persone possibile. "Ci hanno dato del matto e degli schierati politicamente - si legge in una nota stampa dell'associazione in difesa dell'ospedale di Colleferro - abbiamo sempre detto la verità, senza guardare colori poltici e simpatie personale. Abbiamo semplicemente evidenziato una situazione che stava precipitando e che sta diventando pessima di giorno in giorno. Siamo contenti che il vicesindaco di Colleferro abbia rivisto la sua posizione. Cambiare idea e ritornare sui propri passi è sinonimo di maturità, ma anche lei, la scorsa estate, quando noi abbiamo presidiato giorno e notte, quanto abbiamo manifestato sulle strade della città, con mamme, bambini, cittadini di ogni colore, dov'era? Piazza Italia è stata interdetta per la nostra manifestazione. E' bene ricordare queste cose, perché viviamo in una società in cui ci si dimentica presto di quello che si fa e il primo che arriva si prende i meriti di risultati, ma quali risultati?, che non sono i propri. Oggi veniamo a leggere che il presidente Zingaretti e la cabina di regia ha addirittura disertato l'incontro che i sindaci avevano richiesto, dopo l'approvazione dell'ordine del giorno del consiglio comunale di Colleferro. A questo incontro ha preso parte solo il direttore generale della Asl Rm G, il quale si è preso altro tempo per verificare e agire. Di tempo non ce n'è. Anziani sulle carrozzelle in pronto soccorso per l'intera notte, bambini che nascono in casa, operatori sanitari costretti a turni massacranti, strumenti inesistenti. L'ospedale di Colleferro deve tornare a splendere, senza se e senza ma. I numeri da considerare sono quelli dei chilometri che separano i paesi dell'area lepida con Palestrina, piuttosto che i chilometri che separano l'ultimo ospedale utile, Frosinone, con Palestrina. Da qui bisogna ripartirà e da qui noi dell'associazione In difesa dell'Ospedale di Colleferro abbiamo incentrato la nostra protesta, per la difesa dei diritti dei cittadini di un intero territorio che non si ferma solo a Colleferro"



Associazione in difesa dell'ospedale di Colleferro

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Frosinone "quando nevicherà?" Cosa dicono le previsioni meteo

  • Giovane infermiera muore nel sonno, familiari e colleghi sotto choc

  • Coronavirus, la Ciociaria ed il Lazio in zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Tanta acqua e poco carburante nelle cisterne: denunciato titolare di un distributore (video)

  • Neve in Ciociaria, a Frosinone ed altri comuni chiuse le scuole lunedì 18

  • Coronavirus in Ciociaria: il bollettino di giovedì 14 gennaio. Lazio ormai avviato alla zona arancione

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento