menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cacciotti PP

Cacciotti PP

Colleferro, Cacciotti (FI); con l'ACEA non ci sarebbe più acqua nelle case, ma solo bollette più alte

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: L’ex sindaco Mario Cacciotti interviene sulla gestione dell’acquedotto di Colleferro. “Ho letto su Facebook che Emanuele Girolami, per alimentare l’acquedotto comunale, vedrebbe bene di affidarsi all’Acea – dice Cacciotti...

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: L'ex sindaco Mario Cacciotti interviene sulla gestione dell'acquedotto di Colleferro. "Ho letto su Facebook che Emanuele Girolami, per alimentare l'acquedotto comunale, vedrebbe bene di affidarsi all'Acea - dice Cacciotti -, ma questa manovra

porterebbe come unico risultato un maggiore aggravio per i cittadini, con bollette triplicate, invece di maggiore acqua nelle case. L'acqua è un bene prezioso e un diritto per i cittadini che devono poterla avere ad un costo più basso possibile, tant'è che, in tutti gli anni dell'amministrazione comunale di centro destra, abbiamo sempre mantenuto la stessa tassa, ferma ormai dal 1993".

"La necessità di avere più acqua potabile nel nostro acquedotto - continua Cacciotti -, soprattutto nel periodo estivo quando c'è maggiore carenza, con la mia amministrazione lo abbiamo sempre affrontato seriamente, ponendoci l'obiettivo di essere autosufficienti con i nostri pozzi. Dopo aver messo in rete un nuovo pozzo ne abbiamo avviato un alto che, tra pochi mesi, verrà aperto a Coste Vicoi. E tutto ciò con il finanziamento della Regione Lazio, per non dover pesare sul bilancio comunale. Questo significa agire responsabilmente ed ottenere dei risultati concreti, invece di parlare di programmi assai poco realistici".

"Infine - conclude l'ex Sindaco - non posso non avere un pensiero per il difficile momento che stanno vivendo tante comunità di cattolici in alcuni Paesi medio orientali. Dopo l'ultima strage di cristiani in Pakistan dobbiamo dire basta. Anche noi, nel nostro piccolo, possiamo reagire, mettendoci al fianco di quelle comunità e rivolgo perciò un invito alle parrocchie ad organizzare in proposito una veglia di preghiera. Per condannare con forza quelle atrocità commesse ai danni di persone inermi e senza colpa da chi, assurdamente proprio in nome della religione, diffonde odio religioso, estremismo e terrorismo. Augurandoci che il governo pakistano attui seri provvedimenti per sradicare, una volta per tutte, il terrorismo e l'estremismo religioso dal Pakistan".l

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento