Colleferro

Colleferro, cimitero sempre più sporco e puzzolente. Cittadini, di nuovo, infuriati con l’amministrazione

Ancora una volta il cimitero di Colleferro torna alla ribalta delle cronache ed ancora una volta per dei disservizi. In questi giorni su vari gruppi in rete e sui social è apparsa una lettera (una volta si spedivano

Ancora una volta il cimitero di Colleferro torna alla ribalta delle cronache ed ancora una volta per dei disservizi. In questi giorni su vari gruppi in rete e sui social è apparsa una lettera (una volta si spedivano

con le poste) al primo cittadino Mario Cacciotti in cui si descrivono le precarie condizioni igieniche sanitarie del Cimitero Comunale. Solo qulache tempo fa gli stessi cittani si lamentavano dei lavori fermi da troppo tempo.

Di seguito il testo del messaggio: Caro Sindaco Cacciotti visto che il cimitero e' comunale e chi lavora li sono vostri dipendenti la inviterei a vigilare di piu' sul loro operato. E' assurdo vedere come e' tenuto....e' sporco ci sono fiori di cuscini e corone che rimangono per lungo tempo davanti a loculi e tombe...inutile dire la puzza sopratutto con il caldo! A volte non si riesce neanche a respirare. E poi una cosa mi chiedevo...e' mai possibile che non si possano tumulare le salme il sabato pomeriggio? E' mai possibile che due persone a turno il sabato pomeriggio non possano dare questo servizio? E' una questione di rispetto per il defunto e per i suoi familiari. Senza parlare dell'igiene visto che dalla bara posta nella cappella possono fuoriuscire esalazioni e odori sgradevoli accentuati dalla temperatura elevata vista la stagione. Insomma sig. Sindaco chiediamo solo che venga prestata piu' attenzione e venga svolto il proprio lavoro dagli operatori, per una questione innanzitutto di igiene, ma anche di rispetto per chi si reca e per i defunti. Mi auguro che prenda provvedimenti in merito al piu' presto

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colleferro, cimitero sempre più sporco e puzzolente. Cittadini, di nuovo, infuriati con l’amministrazione

FrosinoneToday è in caricamento