menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Albero Pino

Albero Pino

Colleferro, dal 21 tre giorni di festa per gli alberi

L'albero è una presenza silenziosa, umile, rispettoso, sempre presente nelle nostre passeggiate alla ricerca di ossigeno, aria e libertà, nel corso degli anni ha aiutato illustri scienziati a scoprire i

L'albero è una presenza silenziosa, umile, rispettoso, sempre presente nelle nostre passeggiate alla ricerca di ossigeno, aria e libertà, nel corso degli anni ha aiutato illustri scienziati a scoprire i

misteri della forza di gravità. Per la città non è solo un elemento decorativo per farla più bella ma rappresenta un elemento che sottrae naturalmente CO2 dall'atmosfera, dove questa si accumula a causa di numerosi e svariati processi.

Noi, come Amministrazione, sensibili ai problemi ambientali abbiamo deciso di piantumare circa 150 alberi in varie zone della nostra città.

Il Sindaco Pierluigi Sanna e l'Amministrazione Comunale sono lieti di invitarvi alle iniziative organizzate in occasione della Festa degli Alberi, introdotta dal Ministro Guido Baccelli nel 1898, denominata "Un bosco per l'80°" che si svolgerà nell'ambito delle manifestazioni per gli 80 anni dalla fondazione della città di Colleferro.

La "Festa degli alberi" ha costituito nel corso degli anni a un momento di aggregazione pacifica e di alta valenza simbolica che si è mantenuto in maniera costante nel tempo.

Con il Regio Decreto del 2 febbraio 1902 e successivamente con il Regio, Decreto del 30 dicembre 1923 n. 3267 è divenuta un'iniziativa istituzionale.

L'art.104 recita: "...È istituita nel Regno la festa degli alberi. Essa sarà celebrata ogni anno nelle forme che saranno stabilite d'accordo tra i Ministeri...".

Dopo gli eventi tragici della seconda guerra mondiale, la Festa degli Alberi, ebbe nuovo impulso grazie al Corpo forestale dello Stato, che la promosse in tutta Italia. Nel 1951 il Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste stabilì che la Festa degli alberi si dovesse svolgere il 21 novembre di ogni anno.

Quest'anno lo slogan scelto da Legambiente è "Proteggi un albero, proteggi il futuro", e nasce per ricordare che l'albero è un formidabile alleato per contrastare gli effetti dei cambiamenti climatici.

Nella società l'albero ha assunto, oggigiorno, nuove funzioni oltre a quelle tradizionali considerando il fatto che gran parte della popolazione vive in città e l'albero è diventato un elemento insostituibile per il mantenimento del fragile ecosistema urbano.

Questo elemento naturale è in grado di produrre benessere psicofisico, contribuisce a mantenere i parametri ambientali necessari per la stessa sopravvivenza delle nostre città.

Nell'ultimo secolo l'albero sta acquisendo sempre più importanza per la sua funzione igienico-sanitaria. Già nell'Ottocento, nei paesi più avanzati, venivano piantati alberi per usufruire della loro capacità di purificare l'aria, soprattutto attorno agli insediamenti industriali, dove erano ubicate le abitazioni dei lavoratori. Oggi sappiamo che gli alberi influenzano il microclima migliorando qualità e tenore di umidità dell'aria, regolano la temperatura attraverso l'ombreggiamento, la traspirazione e l'abbattimento delle correnti d'aria, svolgono un'azione di "filtro" verso le particelle inquinanti e di schermo contro il rumore, contribuiscono all'equilibrio idrogeologico ed ecologico, ospitano la fauna selvatica, abbelliscono le zone naturali e quelle urbanizzate. Recentemente, con una legge del 14 gennaio 2013, che contiene "Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani", (che sostituisce di fatto la legge del 1923) viene ribadito che: La Repubblica riconosce il 21 novembre quale "Giornata nazionale degli alberi" al fine di perseguire, attraverso la valorizzazione dell'ambiente e del patrimonio arboreo e boschivo, l'attuazione del protocollo di Kyoto per le politiche di riduzione delle emissioni, la prevenzione del dissesto idrogeologico e la protezione del suolo, il miglioramento dell'aria, la valorizzazione delle tradizioni legate all'albero nella cultura italiana e la vivibilità degli insediamenti urbani. Inoltre ogni anno, la Giornata avrà uno specifico tema di rilevante valore etico, culturale e sociale.

Programma previsto per la "Festa degli alberi"

Sabato 21 Novembre alle ore 15.30

80 alberi saranno piantati in località IV chilometro e presso il centro sociale anziani di Piazza Mazzini.

Domenica 22 Novembre alle ore 10.00

Inaugurazione mostra fotografica dal titolo "Il colore degli alberi" presso la galleria di Piazza Gobetti, a cura di Tonino Giorgi.

Lunedì 23 Novembre alle ore 10.00

Altri alberi saranno piantumati in città per realizzare un boschetto nei pressi della Scuola Flora Barchiesi, dove sarà trasferita anche la mostra fotografica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento