Valle Del SaccoToday

Colleferro, Del Brusco (IDV); le primarie hanno decretato il crollo del PD e della Stanzani

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: «Ora che le primarie della sinistra, e non del centrosinistra, sono finite con la vittoria di Pierluigi Sanna, saremo molto attenti al mantenimento delle promesse fatte. Abbiamo assistito ad un crollo del Pd e della sua...

Maurizio del Brusco

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: «Ora che le primarie della sinistra, e non del centrosinistra, sono finite con la vittoria di Pierluigi Sanna, saremo molto attenti al mantenimento delle promesse fatte. Abbiamo assistito ad un crollo del Pd e della sua candidata. Quello stesso partito che vantava, sbandierandola, la regia dei tavoli e degli incontri.

Alla fine del tavolo 4, un dirigente del Partito Democratico venuto dalla Capitale, dopo il mio rifiuto di firmare il documento di chiusura, la cosiddetta carta dei valori, mi disse che sarebbe stato il suo partito a stabilire l’apertura dei tavoli e degli incontri «perché è il Partito Democratico che dà le carte…».
Ora penso che nel momento in cui verranno date le carte ci si dovrà preoccupare se ci sarà ancora qualcuno seduto al tavolo… Forse, invece di una partita, si tratterà di farsi un bel solitario, o al massimo, una scopetta a due…
Vedremo anche se il candidato vincitore rispetterà gli impegni presi con “chi dava le carte”.

A tal proposito ricordo un passo di quella carta dei valori, firmata dal vincitore in mia presenza: «Con una alleanza leale e definita nei suoi soggetti, tutti riconducibili all’interno del centro-sinistra, per storia personale e percorsi pregressi ».
Al primo impegno – quello del 16/12, quando si trattò di far cadere la Giunta Cacciotti – dopo aver dato la sua parola e stretto la mano a 7 persone, si è poi defilato non mantenendolo.
E se ha un senso ciò che ha detto l’on. Renzo Carella, in occasione della presentazione della candidatura alle primarie di Diana Stanzani: «chi ha tradito una volta lo farà sempre», vedremo come si comporterà alla seconda occasione.
Oggi cos’è il Pd? È il partito che a Colleferro ha preso 4000 voti alle europee, o quello che alle precedenti comunali ne ha presi poco più di mille?

Intanto la candidatura dell’avv. Emanuele Girolami – per questo bel gruppo di cittadini che va via via accrescendosi quantitativamente e qualitativamente – si caratterizza per essere una candidatura libera, a destra e a manca, dal controllo dei poteri forti e di quelli “romani” che vorrebbero sempre farla da padrone nella nostra città…».

F.to Maurizio Del Brusco

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pontecorvo, speciale elezioni: Anselmo Rotondo resta sindaco (video)

  • Omicidio Willy, tracce organiche nella macchina dei fratelli Marco e Gabriele Bianchi

  • Coronavirus, l'appello di un fisioterapista positivo: "I miei pazienti facciano attenzione"

  • Coronavirus, impennata di casi di positivi a Colleferro. Ecco cosa è successo

  • Omicidio Willy, lo sfogo del gestore di un locale di Colleferro: “non siamo il cancro di questa città”

  • Referendum, passa il taglio dei parlamentari. In Ciociaria il sì arriva al 75%, ma non ha votato più della metà degli elettori

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento