rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Colleferro

Colleferro, Di Fraia scrive a Sanna: fino al 2013 la Farmacia non ha mai pesato sulle casse comunali

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Gent.le candidato a sindato Sig. Pierluigi Sanna, sono il Dott. Pietro Di Fraia e quale presidente del Consiglio di Amministrazione della società Farmacia Comune di Colleferro S.p.A, non posso fare a meno di rammaricarmi...

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Gent.le candidato a sindato Sig. Pierluigi Sanna, sono il Dott. Pietro Di Fraia e quale presidente del Consiglio di Amministrazione della società Farmacia Comune di Colleferro S.p.A, non posso fare a meno di rammaricarmi del suo breve scritto sul servizio comunale di farmacia, ove, con spiccata enfasi, a fronte delle perdite d’esercizio anni 2011-2012-2013, lamenta la scarsità o mancanza di controlli amministrativi sulle attività aziendali.

Orbene, tralasciando la descrizione del sistema dei controlli, procedure e/o regolamenti previsti da norme generali e speciali a cui la gestione aziendale si è sempre informata ed uniformata, come da Lei facilmente riscontrabile dagli atti e documenti depositati negli uffici comunali e Registro imprese, preme sottolineare, come da un attenta lettura dei Bilanci chiusi al 31.12.2011-2012-2013, non possano non evincersi le più esaustive motivazioni in ordine ai risultati negativi conseguiti e ciò, è bene rimarcarlo, totalmente ripianati dalle risorse aziendali e, quindi, senza alcun intervento del Comune di Colleferro. Quest’ultimo, allo stato, a livello Regionale potrebbe essere ritenuto uno dei pochi comuni beneficiario di entrate considerevoli derivanti dalla gestione del servizio di farmacia. In altri termini, vale evidenziare che in una situazione di recessione economica generale e settoriale, la Farmacia Comune di Colleferro S.p.A, oltre ad aver nel corso degli anni distribuito al Comune di Colleferro dividendi e/o utilità sociali per oltre euro 1.130.000,00, ha patrimonializzato asset immobiliari importanti quali le sedi operative di Corso Garibaldi, di Via Casilina e ad uso ufficio di Via Marconi, per un valore di bilancio complessivo di oltre euro 3.100.000,00.

A tanto devesi aggiungere l’introito di euro 1.400.000,00 relativo alla cessione della titolarità del servizio di Corso Garibaldi, con un affitto mensile della sede di euro 4.000,00.

Per quanto sopra brevemente riassunto, appare ragionevole affermare che in un contesto di grave crisi economica, finanziaria, ma soprattutto della spesa sanitaria pubblica, il sistema Farmacia del Comune di Colleferro abbia conservato nel tempo una perfetta autonomia patrimoniale e finanziaria, nonché registrato elevati standard occupazionali, con innegabili vantaggi per le casse comunali, anche in previsione della reiterazione della vendita della sede di Colleferro Scalo. Fiducioso nel chiarimento dovuto, esprimo sincera cordialità ed augurio per la sua candidatura.

Il Presidente del Consiglio di Amministrazione Farmacia Comune di Colleferro S.p.A

Dott. Pietro Di Fraia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colleferro, Di Fraia scrive a Sanna: fino al 2013 la Farmacia non ha mai pesato sulle casse comunali

FrosinoneToday è in caricamento