Valle Del SaccoToday

Colleferro, FI ed AP si chiedono; ma il 9 aprile contro chi si è manifestato?

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: A distanza di due settimane, sulla manifestazione del 9 aprile u.s. per la chiusura dei termovalorizzatori è caduta una cappa di silenzio, e ad oggi continuiamo a chiederci contro "chi" (!?) si sia manifestato. Infatti...

girardi-Nappo-Pizzuti

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: A distanza di due settimane, sulla manifestazione del 9 aprile u.s. per la chiusura dei termovalorizzatori è caduta una cappa di silenzio, e ad oggi continuiamo a chiederci contro "chi" (!?) si sia manifestato.

Infatti, se nelle precedenti "proteste di piazza" il bersaglio era l'allora Sindaco Cacciotti, accusato di non emettere un ordinanza di chiusura, questa volta con chi se la sono presa? Certamente non con l'attuale Sindaco visto che manifestava anche lui.

Ma anziché manifestare si assumesse l'onore e l'onere di fare quello che si richiedeva a gran voce al suo predecessore; se era facile allora, a maggior ragione sarà ancor più facile oggi per lui, altrimenti c'è qualcosa che non torna e forse le cose non erano proprio come le si volevano far credere.

Diciamo che la situazione attuale è a dir poco imbarazzante, quando invece ci sarebbe bisogno di estrema chiarezza, e non dei racconti di accese discussioni e pugni sui tavoli durante gli incontri che si sono tenuti in Regione sull'argomento, ai quali però stranamente così come nel caso dell'Ospedale, nessun rappresentante della minoranza (e forse della stessa maggioranza!?) ha mai avuto il piacere di partecipare.

E lo diciamo non perché vogliamo invadere il campo di chi ha il diritto di decidere e governare, ma per quel concetto di trasparenza e partecipazione che si deve ad ogni singolo consigliere tanto di maggioranza che di opposizione. Ma evidentemente l'ascolto in presa diretta da parte di chi non è allineato va evitato ad ogni costo.

Si dica una volta per tutte e apertamente come stanno le cose riguardo agli inceneritori e alla discarica, sulla quale sembra addirittura essere venuta meno l'attenzione di chi ne voleva l'immediata chiusura e messa in sicurezza per il cosiddetto "post mortem".

Oggi è fin troppo facile per il Sindaco dire che manterrà le sue promesse entro la scadenza del mandato.

Ma come (!?), ieri dal tetto del Comune Sanna chiedeva a Cacciotti di chiudere termoinceneritori e discarica in quattro e quattr'otto, ed ora che ne è sceso ed ha indossato la fascia tricolore si prende cinque anni di tempo e continua a manifestare?

Noi non siamo "ambientalisti dell'ultima ora", ma crediamo che sia arrivato il momento che quelli della "prima" qualche domanda comincino pure a farsela, perché altrimenti si ha l'impressione che tutti già sanno ma fanno finta di non sapere.

Non sapere ad esempio quali sono i reali intendimenti della Regione che defilandosi da LazioAmbiente, e viste le difficoltà economiche di quest'ultima, lasciano aperta la strada che porta alla cessione dei termoinceneritori e della discarica al privato, e ai suoi interessi.....e visto i precedenti è meglio evitarlo. Girardi (Colleferro 2.0), Nappo (Azione Popolare), Pizzuti (Forza Italia)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento