rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Colleferro

Colleferro, Gabrielli; sono rammaricato per l'assenza di alcuni consiglieri alla commissione Lavoro

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DA MARCO GABRIELLI PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE COMMERCIO, INDUSTRIA, ARTIGIANATO, AGRICOLTURA E PROBLEMI DEL LAVORO:  In merito all’articolo pubblicato su questa testata il 26 ottobre scorso, dal titolo «Colleferro, salta...

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DA MARCO GABRIELLI PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE COMMERCIO, INDUSTRIA, ARTIGIANATO, AGRICOLTURA E PROBLEMI DEL LAVORO: In merito all’articolo pubblicato su questa testata il 26 ottobre scorso, dal titolo «Colleferro, salta la commissione

lavoro, gli amministratori “snobbano” i problemi del mondo dell’edilizia», in qualità di presidente della citata Commissione desidero chiarire alcuni aspetti evidenziati nello stesso articolo.

Intanto, voglio ringraziare pubblicamente “La Notizia H24” che segue sempre con attenzione i temi legati all’occupazione e alla produttività. Temi che, sempre più spesso, richiedono da parte della pubblica amministrazione una forte azione di sostegno a tutela delle parti più deboli che subiscono prima di ogni altra cosa i drammi legati alla deindustrializzazione e all’abbandono del territorio.

Anch’io, nella mia qualità di Presidente della IV Commissione Commercio Industria Agricoltura e Problemi del Lavoro, esprimo rammarico per la mancata partecipazione di alcuni consiglieri comunali all’incontro che aveva lo scopo di occuparsi di una questione molto seria legata al licenziamento di alcuni dipendenti della Pype Line Srl, società che operava all’interno degli stabilimenti Italcementi. Tali ingiustificate assenze, però, non significano che quest’Amministrazione comunale non abbia a cuore i problemi territoriali legati al mondo del lavoro.

Tanto che, appreso dalle Organizzazioni Sindacali della scelta di ridurre i livelli occupazionali da parte della Pype Line Srl, ho convocato con la massima urgenza la Commissione consiliare al fine di comprendere le ragioni che hanno determinato una scelta tanto drastica quanto drammatica per diverse famiglie di Colleferro.

Per far comprendere che su questioni così delicate nessun Consigliere Comunale oggi può far finta di niente, preciso che prima di questo incontro, e proprio su questi temi, la Commissione si è riunita altre tre volte, il 31 agosto, il 6 e il 20 settembre. Incontri che hanno visto la partecipazione non solo delle figure istituzionali del territorio, ma anche dei sindacati Cgil, Cisl e Uil, del direttore della Italcementi e degli stessi dipendenti della società Pype Line Srl.

Circa la Commissione del 26 ottobre, seppure questa non si è potuta svolgere per mancanza del numero legale, ci tengo a precisare che, con senso di responsabilità, i presenti, cioè il sottoscritto, il Sindaco Sanna e i due Consiglieri Girardi e Nappo, hanno comunque deciso di discutere dell’argomento con le organizzazioni sindacali e il rappresentante della Italcementi, arrivando alla decisione unanime di chiedere l’apertura di un tavolo di confronto presso la Regione Lazio per questo e per i diversi problemi che affliggono il nostro territorio in seguito alla deindustrializzazione che negli ultimi anni ha significato la perdita di centinaia di posti di lavoro.

Infine, voglio esprimere la speranza affinché in futuro, di fronte a incontri di siffatta importanza per Colleferro e il suo circondario, ogni singolo Consigliere non faccia più mancare il suo sostegno a lavoratori e aziende nella definizione di questioni da cui dipende il destino di tante famiglie.

Ringraziandoti per lo spazio concessomi, ti auguro buon lavoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colleferro, Gabrielli; sono rammaricato per l'assenza di alcuni consiglieri alla commissione Lavoro

FrosinoneToday è in caricamento