menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colleferro, Girardi; nessun depotenziamento della scuola media G. Mazzini

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: “Come Presidente del Consiglio di Istituto del Comprensivo "Don Bosco", intendo smentire –scrive in uno nota Il presidente del Consiglio d'Istituto Comprensivo "Don Bosco" Colleferro Aldo Girardi -

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: "Come Presidente del Consiglio di Istituto del Comprensivo "Don Bosco", intendo smentire -scrive in uno nota Il presidente del Consiglio d'Istituto Comprensivo "Don Bosco" Colleferro Aldo Girardi -

sul nascere le voci assurde e prive di fondamento che anche quest'anno stanno circolando in questo particolare periodo, secondo cui viene dato per certo il progressivo depotenziamento fino alla chiusura della scuola media statale "G.Mazzini".

Chi diffonde queste "chiacchiere", lo fa ad arte sapendo di dire il falso e quindi è un irresponsabile, perché non tiene conto di quanto sia importante per la nostra città lo sviluppo armonico e contestuale dei due istituti comprensivi, che meritano la stessa attenzione da parte delle Istituzioni.

La "Mazzini" non solo non verrà depotenziata e tantomeno chiusa, ma al contrario sotto la guida della D.ssa Marika Trezza che si avvale di collaboratori altrettanto preparati e determinati, nonché di Professori di prim'ordine, continua la sua azione di rilancio attraverso l'ampliamento dell'offerta formativa.

Sono stati previsti ad esempio, oltre all'inserimento della terza lingua straniera (francese) che per chi lo voglia potrà sostituire lo studio dello spagnolo, una serie di progetti innovativi che andranno ad aggiungersi a quelli gia' previsti anche per la scuola primaria e dell'infanzia.

Alcuni di questi poi sono una novità assoluta per il nostro territorio, e confermano quanto sia alto il livello di professionalità dei docenti del nostro Istituto Comprensivo di cui fanno parte, è bene ricordarlo, anche i plessi "Dante Alighieri" e "Giovanni Paolo II", e l' "Innocenzo III" di Gavignano sul quale mi riservo di intervenire a parte con alcune considerazioni nei prossimi giorni.

Ma tornando alla "Mazzini", con l'inizio del nuovo anno scolastico si insedierà la prima classe di scuola primaria con metodo "Montessori", per la quale siamo in attesa di ricevere a giorni il via libera definitivo da parte dell'ufficio regionale preposto. Invece per quanto riguarda la primaria "tradizionale" e la secondaria di primo grado (la scuola media per intenderci), alcune classi saranno coinvolte a partire dalle prossime settimane, in una "sperimentazione" di tre mesi che proietta alunni e docenti nel futuro.

Non spetta a me al momento dare ulteriori dettagli, ma questa sperimentazione fara' del nostro Comprensivo l'Istituto "apripista" per una nuova metodologia di insegnamento, e se come crediamo, risponderà alle aspettative dei docenti e delle famiglie, il prossimo anno scolastico potrebbe essere estesa a tutte classi, partendo addirittura dall'ultimo anno di scuola materna.

Per finire, e per rafforzare quanto precedentemente detto, sottolineo che al pari di altri edifici scolastici la "Mazzini" sarà coinvolta in un opera di adeguamento e ristrutturazione, così come lo stesso Sindaco SANNA ha avuto modo di ricordare in occasione della sua visita all'Open Day di sabato 16 u.s., per la quale lo ringrazio a nome dei docenti, degli alunni, delle famiglie e dell'intero Consiglio d'Istituto".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento