Colleferro

Colleferro, il Consiglio di Stato dà ragione a Cacciotti sulle quote rosa in giunta

Il Consiglio di Stato dà ragione al Comune sulla legittimità della composizione della Giunta. Nella Camera di Consiglio del 12 novembre scorso, infatti, ha deciso di sospendere l’esecutività della sentenza del Tar Lazio dell’11 settembre scorso...

Il Consiglio di Stato dà ragione al Comune sulla legittimità della composizione della Giunta. Nella Camera di Consiglio del 12 novembre scorso, infatti, ha deciso di sospendere l'esecutività della sentenza del Tar Lazio dell'11 settembre scorso, pronunciata avverso la mancanza di un assessore donna nella Giunta comunale.

"Sapevo di aver agito nel rispetto della legge - commenta il Sindaco Mario Cacciotti, alla notizia dell'ordinanza del Consiglio di Stato - per questo abbiamo presentato ricorso contro la sentenza del Tar, ma questo non significa che non abbia il massimo rispetto del principio delle pari opportunità. Ricordo che abbiamo già avviato l'istituzione della Consulta delle donne e questa Amministrazione non mancherà, come ha già fatto, di dare spazio alle idee e al contributo di quelle donne capaci di affiancare il lavoro della mia Giunta". L'ordinanza del Consiglio di Stato ribadisce, dunque, la costituzionalità della Giunta comunale che può proseguire regolarmente la sua attività, come in effetti è stato fatto finora. Infatti, anche dopo la sentenza negativa del Tar, l'attività amministrativa non aveva subìto alcuno stop, tant'é che lo stesso Tar Lazio aveva riconosciuto la legittimità sia delle delibere già assunte dalla Giunta che di quelle che sarebbero state adottate in seguito, nel rispetto della continuità dell'azione amministrativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colleferro, il Consiglio di Stato dà ragione a Cacciotti sulle quote rosa in giunta

FrosinoneToday è in caricamento