Sabato, 16 Ottobre 2021
Colleferro

Colleferro, il mercato del martedì non si sposta più. Cittadini infuriati con l'amministrazione Sanna

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Gentile direttore siamo un gruppo di cittadini che abitano nei dintorni di Piazza Mazzini, la zona di Colleferro famosa per il mercato settimanale del martedì,

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Gentile direttore siamo un gruppo di cittadini che abitano nei dintorni di Piazza Mazzini, la zona di Colleferro famosa per il mercato settimanale del martedì,

vorremmo farle presente la nostra profonda delusione per quanto sta facendo l'attuale amministrazione Sanna e soprattutto per la mancanza delle promesse fatte. Ci spieghiamo meglio. Durante la campagna elettorale ha sempre sostenuto che i banchi del mercato di via Verdi, Via dell'Industria e Via Leonardo Da Vinci per motivi si sicurezza della viabilità, ma anche per una migliore fruibilità della zona, sarebbero stati spostati. La stessa promessa rimarcata da lei nell'ultimo incontro pubblico del gennaio scorso qui al teatro comunale. Da quello che stiamo vedendo in questi giorni, ovvero il rifacimento delle strisce per i banchetti in tutta la zona è facile capire che lo spostamento non ci sarà più. Quindi, cosa dobbiamo pensare che si è fatto influenzare, oltremodo, dalle poche firme raccolte nei giorni scorsi dai commercianti che è "caduto" in una "sorta di ricatto"? Avrebbe potuto benissimo decidere per lo spostamento anche perche molti altri ambulanti erano d'accordo nel trasferirsi in via Berni, zona sicuramente più centrale rispetto alla nostra. Non è questo il modo di fare politica che ci saremmo aspettati da lei dopo le tante promesse fatte da prima della sua elezione, ed sin dal suo primo giorno da Sindaco. Vi comunichiamo, inoltre, che non parteciperemo, più ai vostri nuovi incontri pubblici.

I Cittadini delusi via Verdi, Via dell'Industria e Via Leonardo Da Vinci

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colleferro, il mercato del martedì non si sposta più. Cittadini infuriati con l'amministrazione Sanna

FrosinoneToday è in caricamento