rotate-mobile
Colleferro

Colleferro, il revamping degli inceneritori “sbarca” in Parlamento

Descritta la vicenda nei minimi particolari in audizione alla Commissione presieduta dall’On. Causin dall’Avv. Sofi e dal prof. Gessi

La vicenda, oramai infinita, del revamping (ammodernamento) degli inceneritori di Colleferro è arrivata addirittura in parlamento e per la precisione in audizione alla Commissione parlamentare di inchiesta sulle condizioni di sicurezza e sullo stato di degrado delle città e delle loro periferie con presidente Andrea Causin.

Verso la fabbrica di materiali

Il Prof. Claudio Gessi dell’Associazione città dell'Uomo e l’avv. Rocco Sofi (insieme alla collega Michela Orefice) dell’associazione Areaconsumatori hanno esposto ai parlamentari presenti la difficile situazione con i lavori agli impianti che vanno avanti e con i vertici regionali Zingaretti e l’assessore Buschini in primis che hanno dichiarato di voler andare avanti sulla strada della fabbrica dei materiali.

Il lavoro di squadra

“Il lavoro di squadra e lo spirito di sacrificio ripagano sempre – ci dice l’avv. Sofi - nella seduta odierna  della commissione parlamentare d'inchiesta abbiamo rappresentato le nostre azioni (denunce, petizioni, osservazioni, interrogazioni) volte al contrasto del revamping-inceneritori, ad un'apertura d'indagine sulla progettazione della "fabbrica dei materiali", alla salvaguardia dei posti occupazionali ed alla tutela del bene vita e salute dei cittadini della Valle del Sacco. Colleferro non è, e mai sarà, la periferia di Roma per il conferimento dei rifiuti! Il presidente Causin ha espresso la volontà di trasmettere gli atti e i documenti, oggi trattati, anche alla commissione parlamentare d'inchiesta ambientale e ciclo dei rifiuti”.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colleferro, il revamping degli inceneritori “sbarca” in Parlamento

FrosinoneToday è in caricamento