Valle Del SaccoToday

Colleferro, in consiglio la carenza di acqua e la situazione dell'ospedale

Consiglio comunale, quello del 29 luglio, incandescente non solo per le temperature esterne ma anche per i contenuti che si andavano ad affrontare: i disservizi idrici e la oramai nota vicenda dell'ospedale (punto questo sollevato dalle...

Consiglio comunale, quello del 29 luglio, incandescente non solo per le temperature esterne ma anche per i contenuti che si andavano ad affrontare: i disservizi idrici e la oramai nota vicenda dell'ospedale (punto questo sollevato dalle opposizioni di centro destra nel primo consigli dell'era Sanna ed arrivato in discuissione)

Da diverse settimane in molte zone della città infatti risultano esserci problemi di scarsità o di mancanza di acqua legata a problemi elettrici (blocco delle centrale elettriche che mandano corrente ai pozzi ed alterazione della pressione dei liquidi nelle tubature che ha mandato in blocco il corretto funzionamento dei pozzi). "Le cause principali della nostra mancanza di acqua sono state - ha spiegato il Sindaco Sanna in replica alle interrogazioni - sicuramente l'ondata forte di caldo che si è abbattuta sulle nostre zone ed il blocco delle centrali elettriche in contemporanea su diversi pozzi. I pozzi sono stati ripristinati imminentemente o comunque anche se non seduta stante non abbiamo cessato mai di lavorare uniti su di essi. I tecnici hanno provveduto ad individuare le cause della mancanza di acqua nelle zone cittadine interessate dal danno ed è stato preso in considerazione l'acquisto di macchinari specifici da applicare ai pozzi per un miglior monitoraggio e soprattutto corretto dell'intera rete idrica colleferrina ed inoltre dei pozzi dell impianto al fine di supervisione gli impianti e di migliorare la gestione delle emergenze idriche future".

Per quanto riguarda poi la questione tanto dibattuta circa l'esame dell'Odg presentato nella seduta consiliare del 9 luglio 2015 sulla situazione dell'ospedale di Colleferro che, cosa oramai nota, ha perso i reparti di neonatologia a favore del nosocomio di Palestrina. Spostamento che ha creato molte polemiche con la costituzione di un comitato e con i disagi che pian piano iniziano ad emergere in quanto il Bernardini non riesce a gestire al meglio l'aumento dei pazienti e di mamme incinte in questo reparto. I Sindaci della zona si sono uniti nel ricorso al Presidente Mattarella per annullare l'atto aziendale e per ripristinare la situazione precedente allo stesso ed inoltre è stato chiesto che i vari reparti spostati a Palestrina non vengano svuotati dei macchinari.

L 'associazione difesa dell'ospedale di Colleferro, insieme ai partecipanti e a tutte le mamme che si sono prestate a difendere l'ospedale, ha difeso con le unghie e con i denti lo stabile finché chiaramente non è stato più possibile. Infine, prima di parlare degli altri punti all'ordine del giorno e quindi della tariffe TASI, TARI ed IMU che tratteremo in un altro apposito articolo, si è votato all'unanimità un documento che impegna il consiglio comunale per mettere in atto tutte le procedure per far tornare l'ospedale di Colleferro completamente funzionante. ClarGuer

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Frosinone "quando nevicherà?" Cosa dicono le previsioni meteo

  • Giovane infermiera muore nel sonno, familiari e colleghi sotto choc

  • Coronavirus, la Ciociaria ed il Lazio in zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Tanta acqua e poco carburante nelle cisterne: denunciato titolare di un distributore (video)

  • Coronavirus in Ciociaria: il bollettino di giovedì 14 gennaio. Lazio ormai avviato alla zona arancione

  • Frosinone ancora una volta sotto i riflettori nazionali a livello enogastronomico: la Rai spiega il "metodo Dolcemascolo"

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento