Valle Del SaccoToday

Inaugurata la Scuola per infermieri: nuovi locali ed attrezzature al piano terra dell'ospedale di Colleferro

Una superficie di 480 metri quadri che potrà ospitare 140 studenti. Il costo della struttura è stato di 150mila euro

È stata inaugurata questa mattina dall’Assessore alla Sanità e l’Integrazione Socio-sanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato e dal Commissario straordinario della Asl Roma 5, Giuseppe Quintavalle la nuova Scuola per Infermieri dell’Università La Sapienza di Roma nei locali al piano terra dell’ospedale “Leopoldo Parodi Delfino” di Colleferro. Il progetto ha visto la ristrutturazione del piano terra ed in particolare dei locali ex farmacia ed ex morgue.

La struttura

La scuola infermieri con la nuova distribuzione architettonica copre una superficie di 480 mq ed è costituita da due aule per la didattica, due spogliatoi studenti divisi per sesso, una stanza segreteria, una stanza per il direttore, due stanze per i tutor studenti, una stanza studio/biblioteca ed una stanza esercitazioni per gli studenti. Le aule sono state realizzate per ospitare 70 posti ad aula per un totale di 140 studenti e sono dotate di impianti di proiezione e diffusione audio per lo svolgimento delle attività didattiche. Tutto è stato realizzato in base alle normative vigenti in materia di sicurezza ed antincendio. Gli impianti sono stati messi completamente a norma e sono state rifatte le pavimentazioni. Il costo complessivo della scuola infermieri è stato di circa 150 mila euro.

Qualità di spazi, attrezzature e risparmio 

“Oggi inauguriamo una scuola per infermieri moderna, funzionale e capace di accogliere e formare nel miglior modo gli studenti - ha spiegato D’Amato nel corso della cerimonia di inaugurazione - I lavori hanno permesso di trasferire la scuola nei locali dell’ospedale Delfino ottenendo un duplice risultato: da una parte una maggiore qualità degli spazi e delle attrezzature e dall’altra un notevole risparmio economico derivato dal mancato pagamento degli affitti della vecchia struttura”.

All’inaugurazione erano presenti Sua Eccellenza Reverendissima Mons. Vincenzo Apicella, Vescovo della Diocesi Suburbicaria Velletri- Segni,  il Preside della Facoltà di Medicina e Farmacia dell’Università “La Sapienza” di Roma, Prof. Carlo Della Rocca, il Presidente Corso di Laurea Infermieristica Sede di Colleferro Prof. Maurizio Cardi e il sindaco di Colleferro, Pierluigi Sanna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Potenziamento dell'ospedale di Colleferro

“Con l’apertura ufficiale della scuola infermieri - ha dichiarato Eleonora Mattia (PD), presidente della Commissione formazione e lavoro della Regione Lazio -  è stato compiuto un importante passo avanti nel percorso di potenziamento dell’ospedale di Colleferro, per dare alla Valle del Sacco una sanità pubblica di qualità. La scelta di istituire al “Parodi Delfino” una scuola infermieri è il segnale, tangibile, dell’interesse della Giunta Zingaretti su Colleferro, frutto della collaborazione tra il sindaco Pierluigi Sanna sta lavorando dal primo giorno.con la Asl per rendere l’ospedale idoneo a dare risposte a tutto il territorio”. “Ho ringraziato personalmente tutti gli operatori, medici, infermieri e ausiliari dell’ospedale di Colleferro che, in questi anni di superamento del commissariamento, hanno fatto fronte con il proprio sacrificio e l’impegno costante per non lasciare indietro nessuno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Coronavirus, muore Pino Scaccia. L'addio di Vacana: ‘In Ciociaria lo avevamo premiato un mese fa’

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento